Il derby è del Porto Potenza
La Vis Macerata sale sul podio

IL PUNTO SULLA PROMOZIONE - Per la Vigor Pollenza la Prima categoria è ormai dietro l'angolo
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Fabio Gentili e Riccardo Domizi

di Federico Bettucci

Il Matelica che rallenta in casa della terzultima, per giunta reduce da due sconfitte consecutive; il Potenza Picena che perde il derby sul terreno amico; l’Apiro che cade in casa dopo quasi 7 mesi. Il 25 aprile di Promozione ha riservato un bel po’ di sorprese. E una certezza: la Vis Macerata. La formazione di Lattanzi sale sul podio grazie al terzo hurrà consecutivo, rifilando un bel tris ad una Vigor Pollenza che invece scende virtualmente in Prima categoria, salvo miracoli. E 3 sono le gare rimaste da giocare a Gentili, Aquino e compagni, che riposeranno all’ultima giornata. A Macerata la Vigor resiste un tempo prima di affondare nella ripresa sotto i colpi mortiferi di Baiocco (su assist di Domizi) in avvio e del giovane neo entrato Luciani (servizio di Gentili) e di Aquino (pallonetto sempre su omaggio di Gentili) nel finale. Un rigore procurato da Atitallah e trasformato in oro da Malloni, ad una manciata di minuti dalla conclusione della “stracittadina”, gela il Potenza Picena, che rimane in 9 nel finale per le espulsioni di Passarini e Girotti, e fa schizzare il Porto Potenza al di fuori della griglia playout. L’1-0 esterno regala un esordio da sogno per il nuovo allenatore Piero Virgili, mentre il Potenza Picena (quarto ko casalingo) scivola in quarta piazza, in coabitazione con il Montegiorgio. Le statistiche stagionali del derby dicono che considerando lo 0-0 dell’andata in 180 minuti la formazione di Santoni non è mai riuscita a bucare la quarta peggior difesa del campionato. Ad insidiare la poltrona play off dei giallorossi c’è in prima battuta il Portorecanati, 3-1 al Chiesanuova terzultimo con i centri di Papa, Leonardi e Garcia (momentaneo pareggio di Roccetti): i rivieraschi sono sesti, a 2 sole lunghezze dal quinto posto. Un paio di gradini più sotto incalza il Trodica, che ancora può credere agli spareggi promozione dopo il 3-1 rifilato a domicilio alla Monteluponese. Nel girone A il Matelica sente ora sul collo il fiato del Real Metauro, che insegue a meno uno. La prima della classe non sfonda in casa della Pergolese, dove va in scena un pareggio a reti bianche: l’attacco di Spuri Forotti è andato a bersaglio una sola volta negli ultimi due incontri, per giunta con Sparvoli, un difensore. Il calendario delle ultime 4 giornate non è semplicissimo, visto che propone 3 pretendenti playoff come Apiro, Piandimeleto e Atletico Gallo Colbordolo. L’Apiro si fa beffare davanti al proprio pubblico dal Vismara: 0-1. È la seconda sconfitta interna stagionale per Topa e soci.

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA: Michele Malloni (Porto Potenza). Primo gol dell’anno per uno dei punti di forza dei rossoneri. Ma vista l’importanza, forse valeva la pena aspettare. Decide il derby presentandosi freddissimo sul dischetto e realizzando il punto del successo.

LA FORMAZIONE DELLA SETTIMANA:

1 – Terjek (Porto Potenza)

2 – Tidei (Porto Potenza)

3 – Frapiccini (Porto Potenza)

4 – Scoccia (Vis Macerata)

5 – Garcia (Portorecanati)

6 – Luciani (Vis Macerata)

7 – Baiocco (Vis Macerata)

8 – Malloni (Porto Potenza)

9 – Gentili (Vis Macerata)

10 – Aquino (Vis Macerata)

11- Leonardi (Portorecanati)

Allenatore: Virgili (Porto Potenza)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X