Tolentino: Procaccini sostiene la candidatura di Bruni

"Sintetizza la nostra idea di partecipazione dal basso per promuovere una moderna cultura di governo, nell'ottica di non voler essere la stampella di nessuna frazione di maggioranza"

- caricamento letture

Cesare-ProcacciniDa Cesare Procaccini, segretario regionale del Partito dei Comunisti Italiani, riceviamo:

Come annunciato dalla stampa il 4 marzo si terranno a Tolentino le elezioni primarie di coalizione per il centrosinistra, che vedranno confrontarsi Alessandro Bruni (appoggiato da Federazione della Sinistra, Sinistra Ecologia Libertà, Gruppo dei 30/Società Civile) e Francesco Comi (candidato del Partito Democratico).

Come segretario regionale del Partito dei Comunisti Italiani sostengo la candidatura di Alessandro Bruni a sindaco di Tolentino, ben conoscendo la sua storia, il suo percorso e la sua dirittura morale. Ritengo la sua candidatura un’opportunità unica, con una vasta alleanza politica sociale e culturale, mirata a mettere in primo piano la città e i suoi abitanti, beni comuni e progetti concreti. Trasparenza, partecipazione, condivisione e concretezza sono i suoi punti di forza e nei quali, noi, Comunisti Italiani ci riconosciamo.

La sua passata esperienza amministrativa ha mostrato una persona autorevole e competente di cui la città di Tolentino ha fortemente bisogno, in un momento cruciale della vita politica e sociale in cui ci troviamo, dove occorre un nuovo progetto politico e culturale. Una figura forte capace di raccoggliere intorno a sè le aspettative, le domande, i talenti migliori e le speranze dei cittadini resituendo alla politica dignità, credbilità e concretezza. Alessandro Bruni è colui che meglio interpreta la novità nel panorama della politica tolentinate attarverso le sue intuizioni, idee e soluzioni nuove così come emerge dal suo programma, insieme alla capacità di proporre una visione diversa della società senza limitarsi a rappresentare solo una parte. Bruni è il solo in grado di guidare un reale processo di cambiamento non solo per la città ma anche per costruire una sinistra unita, solida e forte, che sia aperta e plurale. Una rinascita tolentinate in un momento di grave crisi economica e sociale come quella che stiamo attraversando.

La candidatura di Alessandro Bruni sintetizza inoltre la nostra idea di partecipazione dal basso per promuovere una moderna cultura di governo, nell’ottica di non voler essere la stampella di nessuna frazione di maggioranza, ma bensì di far parte di un centro sinistra realmente innovativo che rappresenti la vera politica, smentendo chi fa dell’antipolitica una bandiera. Per queste stesse ragioni io sostengo con forza la candidatura di Alessandro Bruni. 

Cesare Procaccini

segretario regionale PdCI



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X