Basket, la Fortezza Recanati sul mercato
Tanti i big nel mirino

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Pederzini-Riccardo

Riccardo Pederzini

di Mauro Nardi

In attesa di conoscere con ufficialità gli avversari da affrontare nel prossimo DNA, ovvero l’ex A Dilettanti nel quale è stata ripescata la Fortezza Recanati, iniziano a circolare importanti voci di mercato in seno alla società di patron Giuseppe Pierini. Dopo le conferme dei giorni scorsi del capitano Pierini, di Fossati, di Gurini ed Ercoli con questi ultimi due provenienti dal settore giovanile, la dirigenza sta stringendo i tempi per allestire l’organico da mettere a disposizione del neo allenatore Piero Coen. Tanti i nomi che circolano nell’entourage leopardiano e tra questi spiccano quelli di Fabio Ruini (ex Fabriano), Andrea Barsanti (ex Osimo), Andrea Malamov (ex Ruvo di Puglia e poi Ravenna). Giocatori di grande caratura tecnica e dal prestigioso curriculum per i quali il neo direttore sportivo Chiodoni avrebbe già pronto il modulo di tesseramento. “Temevo di essere in ritardo per trovare i giocatori che fanno al caso nostro – dice il presidente Giuseppe Pierini – invece, la situazione di incertezza che regna in tutte le categorie e le difficoltà di molte squadre consentono di muoverci anche a luglio”. Al momento accanto ai confermati Fossati e Pierini, ci sono soltanto i talenti del settore giovanile.  “Con i nuovi regolamenti dobbiamo avere in organico cinque senior e cinque under – prosegue Pierini – Le scelte devono essere operate con grande attenzione, penso che trovare l’under giusto, capace magari di fare la differenza, sia il segreto per avere un roster competitivo”. E a proposito di under di qualità, sul fronte delle partenze prende corpo quella di Riccardo Pederzini, l’ala scuola Bologna che nella passata stagione ha messo in mostra tutto il suo talento. Secondo rumors di mercato il giocatore avrebbe già firmato con Pavia. Nel frattempo cresce l’attesa per conoscere la composizione dei gironi della prossima Divisione Nazionale A. Gli organismi federali non hanno diramato nessun comunicato ufficiale, probabilmente per risolvere le ultime questioni legate alla definizione dei ripescaggi, ma l’orientamento sembra quello di dividere le ventiquattro formazioni in quattro gironi da sei squadre ciascuno che si affronteranno in partite di andata e ritorno per la prima fase della stagione. Poi dovrebbe scattare un meccanismo simile a playoff e playout con le varie formazioni che si incroceranno al di là del raggruppamento iniziale (anche in questo caso con partite di andata e ritorno) per determinare l’esito finale della stagione con promozioni e retrocessioni. In totale le partite da disputare dovrebbero essere 36 e per la Fortezza Recanati si profila il girone del centro sud – versante adriatico, assieme all’altra marchigiana Fabriano. Bari, Chieti e Ruvo di Puglia le possibili avversarie da affrontare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X