Siamo ciò che mangiamo
Gustare la filosofia seduti a tavola

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

lido_restaurant-3-300x200La filosofia si fa anche a tavola: non poteva mancare a Popsophia una commistione con il cibo e la gastronomia, aspetti fra i più importanti della vita che ci descrivono meglio di ogni altra cosa chi siamo e chi vorremmo essere. C’è differenza fra la filosofia chi mangia un’insalata scondita e chi una lussuriosa bistecca? Siamo ciò che mangiamo diceva Feuerbach, a testimonianza che già da tempo il mondo culinario e le evocazioni che porta con sé avevano attirato l’attenzione dei pensatori. Gli atti alimentari, oggi, sono strutturati come un vero e proprio linguaggio e rappresentano dunque l’altra faccia di una saggezza organica in cui si riflettono gli stili di vita della modernità e le loro rappresentazioni cognitive. A questo scopo per la rassegna ‘Pensare il futuro’ di Civitanova Marche che il venerdì ospita filosofi e intellettuali (ospite di questo week end è Remo Bodei), Il Lido Restaurant ha creato dei menù “filosofici” ispirati ai classici banchetti della letteratura e dell’arte, dalle cene luculliane, fino al celebre film “la grand bouffe”. E’ possibile prenotare cene in terrazza e all’aperto per godere dello spettacolo con menù convenzionati. Dalle ore 19.30 (durante lo spettacolo il servizio all’esterno è sospeso per non disturbare gli spettatori), ogni venerdì, sarà possibile gustare le specialità della cucina e soprattutto chiedersi cosa significa scegliere l’una o l’altra pietanza. lido_restaurant-1-300x187Il quotidiano che si fa filosofia. Il paradigma alimentare con le sue cerimonie e le forme della convivialità costituiscono il più antico ed articolato protocollo di costruzione della sensibilità espressiva e del carattere polisemico del gusto così come di molte delle strategie di soggettivazione del mondo. Secondo Marcel Mauss, l’uomo è un animale che pensa con le dita e presso il Lido restaurant sarà possibile assaporare oltre alle pietanze, la cultura del cibo, un’esperienza a metà fra saperi e sapori.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X