La Robur sbatte contro i pali
Pioni regala il successo
agli Amatori Appignano

LA PARTITA DELLA SETTIMANA IN TERZA CATEGORIA
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

robur_9-300x200

di Luigi Labombarda

Colpaccio dell’Amatori Appignano che conquista un prezioso successo allo stadio della Vittoria di Macerata, superando per 1-0 la Robur e bissando quindi il risultato di sabato scorso con il Rione Pace. E’ iniziato nel migliore dei modi il girone di ritorno della formazione appignanese, che consolida la sua posizione nella griglia playoff del girone G di Terza categoria, mentre la Robur paga ancora dazio alla sfortuna che la perseguita dall’inizio della stagione: anche in questa gara infatti non riesce a concretizzare il predominio sul campo e deve aggiornare il conto dei legni colpiti in partita (tre ieri sera, che si sommano ai cinque di domenica scorsa). Neanche la superiorità numerica nell’ultimo quarto d’ora di gara aiuta i ragazzi di Soldini a trovare il pareggio ed ora il ritardo dal quinto posto si fa sempre più incolmabile.
robur_8-200x300

LA CRONACA – Mister Soldini deve far fronte all’emergenza in attacco, quindi schiera Domizi unica punta, supportato da Luca Moretti e Principi. Classico 4-4-2 invece per l’Amatori Appignano di Messi, con Raponi prima punta e Pioni libero di svariare su tutto il fronte d’attacco. Pronti-via ed è subito gol: Pioni recupera palla sulla trequarti offensiva, si allarga a destra e dal lato corto dell’area di rigore calcia con il destro ad incrociare una parabola rapida che si insacca sul secondo palo, con Lattanzi immobile. E’ un eurogol che gela i padroni di casa ed i loro propositi di fare la partita. In realtà sarà proprio la Robur a condurre il gioco per tutto il resto dell’incontro, con gli ospiti che si limitano a giocare di rimessa. Al 15’ prima grossa opportunità per i maceratesi: cross in area di Principi, Moretti colpisce di testa anticipando l’uscita di Smorlesi ma la palla colpisce il palo, la porta resta sguarnita e Domizi si lancia sul rimbalzo ma il portiere recupera la posizione e devia la sfera in angolo. Al 20’ Pierini calcia una punizione in area a cercare la testa di un compagno, la traiettoria è alta per tutti, scavalca anche il portiere Smorlesi ma la palla sbatte nuovamente sul palo. Al 26’ l’arbitro Romagnoli vede in area un presunto tocco con il braccio di Leonardo Mazzieri e indica il dischetto del rigore. Del Gobbo s’incarica della massima punizione, il suo destro spiazza Smorlesi ma prende la base del palo. Soldini dalla panchina incoraggia i suoi a non mollare ma è dura digerire anche questa occasione mancata. Al 31’ Moretti raccoglie una respinta della difesa appignanese fuori area, controlla in corsa e tira, il pallone va fuori di poco. Al 43’ ci prova Sciapeconi di testa su lancio di Pierini ma la palla finisce fuori. L’ultima azione del primo tempo è una punizione da lontano di Sassaroli bloccata in presa da Lattanzi.

robur_7-300x200

La ripresa vede ancora la Robur cercare il gol: al 53’ Luca Moretti calcia un corner a rientrare che impegna direttamente Smorlesi. L’Amatori Appignano controlla il vantaggio ma i contrasti sono duri e fioccano i cartellini gialli. Al 61’ altro cross teso di Pierini in area, Domizi manca di pochissimo il colpo di testa. Al 72’ secondo giallo per Leonardo Mazzieri che dunque lascia Appignano in 10: questo episodio dà ulteriore benzina alla Robur che si riversa in avanti. Al 75’ Alessandro Moretti scatta sulla destra e crossa in area, Luca Moretti forse è trattenuto da un avversario e non riesce a colpire la palla, subito dopo riesce a recuperarla fuori area ma il suo tiro da fuori è alto sopra la traversa. Gli ospiti provano ad approfittare di una Robur proiettata in avanti e quindi scoperta dietro: all’80’ Raponi prova la rovesciata ma il pallone termina fuori, due minuti dopo Pioni prova l’azione personale, scarta due avversari e crossa in area ma non trova pronto Raponi. Nel finale di gara continua l’arrembaggio Robur: all’84’ angolo di Luca Moretti, Sciapeconi fa la torre e libera nel cuore dell’area Campogiani che però manca clamorosamente la porta. Un altro corner all’88’ manda al colpo di testa Sciapeconi, Smorlesi blocca il pallone. Al 90’ la Robur reclama per un contatto in area tra Braconi e Del Gobbo ma Romagnoli non vede gli estremi per assegnare il rigore. Il triplice fischio chiude un match che sa di beffa per i roburini mentre gli appignanesi festeggiano per questi tre punti e guardano con fiducia al prossimo incontro, in cui affronteranno la vice-capolista Sefrense tra le mura amiche.

IL MIGLIORE: Casulli (Robur Macerata). Il capitano maceratese si sacrifica prima come ala destra, poi scala dietro passando anche a sinistra (lui che è un centrale di difesa), spende tutte le sue forze con ripetute sgroppate sulle corsie laterali e proponendosi in avanti, ma il suo impegno non basta.

il tabellino:

ROBUR MACERATA: Lattanzi 6, Casulli 7, Capitani 5,5 (dal 70’ Gentilucci Gianluca sv), Pierini 6 (dal 77’ Gentilucci Giacomo sv), Soldini 6 (dall’82’ Paesani sv), Sciapeconi 6, Carlini 5,5 (dal 54’ Moretti A. 6,5), Del Gobbo 6, Moretti L. 6,5, Domizi 6,5, Principi 6 (dal 40’ Campogiani 5,5). A disp. Stortoni, Ranzuglia. All. Soldini.

AMATORI APPIGNANO: Smorlesi 6, Palmili 6, Mazzieri Marco 6, Balloriani 6, Braconi 6, Mazzieri L. 5, Carciofi L. 6 (dal 65’ Tarabelli sv), Sassaroli 5,5 (dal 59’ Carciofi M. 6), Raponi 6 (dall’84’ Cossali sv), Pioni 7, Mazzieri Matteo 6,5. A disp. Cassibba, Gagliardini, Del Bianco, Marini. All. Messi.

ARBITRO: Romagnoli di Macerata

RETI: 3’ Pioni

NOTE: angoli 5-1. Ammoniti Del Gobbo, Domizi, Campogiani e A. Moretti (Robur), Carciofi L., Sassaroli e Raponi (A. Appignano). Espulso al 72’ Mazzieri L. (A. Appignano) per doppia ammonizione. Recuperi 2’ p.t. – 5’ s.t.

Foto di Matteo Cicarilli

robur_6-200x300 robur_5-200x300 robur_4-200x300 robur_3-200x300 robur_2-300x200 robur_1-300x200



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X