Alleanza Pd-Udc
con Antonio Pettinari
candidato presidente

Verso le elezioni provinciali
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Antonio Pettinari

di Matteo Zallocco

Udc e Pd sono sempre più vicini in vista delle prossime elezioni provinciali che con ogni probabilità si terranno il prossimo aprile. Da diverso tempo il Partito Democratico sta lavorando per ripetere l’alleanza delle regionali che ha portato alla netta vittoria del candidato di centro sinistra, Gian Mario Spacca. Il documento dei 50 che si è poi notevolmente allargato testimonia la precisa volontà di andare verso un’allenza Pd-Udc-Idv in vista del Congresso provinciale del Pd che si terrà ad ottobre. “Dare vita ad un’alleanza nuova ed ampia per il governo della Provincia di Macerata – si legge nel documento – costituita da Pd, Udc e Idv e che si apra ad altre forze per delineare un nuovo centrosinistra”. Un’alleanza dove dunque la sinistra sembra avere un ruolo marginale, come successo alle elezioni regionali.
Le riunioni nelle segrete stanze vanno avanti da tempo: stando ai ben informati per far nascere questa unione l’Udc ha chiesto la candidatura alla presidenza della Provincia. In un primo momento il nome più in auge era quella del senatore recanatese Luca Marconi, attualmente assessore regionale ai Servizi Sociali. Ma Marconi sembrerebbe intenzionato a rimanere al suo posto in Regione e a lasciare strada alla presidenza della Provincia ad Antonio Pettinari, treiese, vice presidente nell’Amministrazione Capponi. E’ lui il maggior indiziato ad essere il candidato della nuova coalizione di centrosinistra anche se l’ex presidente Giulio Silenzi non demorde e giocherà tutte le sue carte fino alla fine.

Intanto anche il centrodestra (Il Pdl è comunque convinto di riuscire a rinnovare l’alleanza con l’Udc) sta iniziando a pianificare le strategie per le prossime elezoni provinciali, anche se ora l’attenzione è maggiormente rivolta ai due ricorsi che l’ex presidente Capponi depositerà questi giorni a Roma riguardo l’annullamento delle elezioni. Massimo riserbo da parte dello stesso Capponi che in questo periodo ha lavorato in silenzio (probabilmente anche per qualche disaccordo all’interno del centrodestra) e che la prossima settimana, di ritorno dal Micam, convocherà una conferenza stampa per illustrare l’intera situazione. L’ex presidente della Provincia è seguito da un pool di avvocati che da tempo stanno lavorando ai ricorsi contro la sentenza con cui il Consiglio di Stato ha annullato le elezioni provinciali del 2009, che avevano incoronato Capponi presidente a capo di una coalizione di centrodestra al cui interno c’erano sia l’Udc che la lista civica Una Forza per Cambiare capitanata da Fabio Corvatta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X