E’ l’ora di Recanatese-Civitanovese
La parola ai due tecnici

Siroti: "Dobbiamo fare punti". Jaconi: "Recanatese squadra ostica"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

siroti-jaconi

di Andrea Busiello

Domani c’è il derby Recanatese-Civitanovese nel torneo di serie D, girone F. E’ una sfida sentita tra le due formazioni dell’hinterland maceratese; la Recanatese è alla caccia di punti per centrare il prima possibile l’obiettivo della salvezza mentre i rossoblù sono in piena lotta per vincere il campionato e stante il -2 dalla vetta vogliono a tutti i costi violare il Tubaldi, che sarà gremito in ogni ordine di posto. In vista di questo delicatissimo match abbiamo ascoltato la voce dei due tecnici, Paolo Siroti (nella foto a sinistra) sulla sponda leopardiana e Osvaldo Jaconi (nell’immagine a destra) su quella civitanovese.

Mister, domenica c’è Recanatese-Civitanovese. Una sfida importantissima…

Siroti: “Si, una partita importante ma dobbiamo rimanere sereni perchè ci saranno ancora tante altre sfide in calendario. Una cosa è certa: noi dobbiamo fare punti ovunque per ottenere la salvezza il prima possibile, a partire da domenica contro la Civitanovese”.

Jaconi: “La posta in palio è elevata, inutile nascondersi ma dopo mancheranno altre 11 sfide dunque è presto per sbilanciarsi perchè la strada verso il rush finale della stagione è ancora molto lunga”.

Parliamo dell’aspetto tecnico del confronto: i pregi dell’avversario?

Siroti: “Hanno indubbiamente una rosa molto importante e d’altronde la classifica lo testimonia, non a caso sono secondi in graduatoria. Soprattutto in attacco hanno un potenziale elevato e noi dovremo stare particolarmente attenti”.

Jaconi: “Li abbiamo affrontati all’andata e si sono dimostrati una buona squadra. Definirei la Recanatese una squadra ostica dove umiltà e consapevolezza dei propri mezzi sono le armi in più. Devo davvero complimentarmi con Paolo (Siroti), per la bella squadra che ha costruito”.

Ed invece i difetti?

Siroti: “Domanda dalla risposta pressochè impossibile. Una squadra che è seconda è difficile che evidenzi dei difetti ed in effetti la Civitanovese è davvero una grande squadra”.

Jaconi: “Pochi. Forse potrei dire il fatto che hanno realizzato pochi gol. La Recanatese non è una squadra da 8 e nemmeno da 4 perciò è molto ben equilibrata e difficile da affrontare”.

Un giocatore che toglierebbe volentieri alla squadra avversaria?

Siroti: “Non ci cado in questa domanda, dire un nome rispetto ad un altro sarebbe una mancanza di rispetto a mio avviso. Stimo moltissimo mister Jaconi sia come uomo che allenatore e sicuramente se la Civitanovese sta in quelle posizioni, il merito dell’allenatore è notevole”.

Jaconi: “Farei un torto a qualcuno se dicessi un nome. Ripeto il concetto che la Recanatese è una squadra compatta e determinata, dove il gruppo è solido ed importante”.

L’ultima considerazione è sui tifosi. Domenica ci sarà il tutto esaurito al Tubaldi, che dice ai propri supporters?

Siroti: “Noi contiamo, come è stato per tutto il resto della stagione, sui nostri tifosi. Sarà bello vedere lo stadio completamente gremito, speriamo che a conquistare il successo sia la Recanatese però”.

Jaconi: “Sarei ripetitivo se dicessi grazie a tutti quanti ci stanno seguendo con affetto sin dall’inizio di quest’avventura. Sarà un esodo verso Recanati da quello che sento dire e questo ci farà sentire come se giocassimo in casa. L’unica raccomandazione è quella di fare i bravi, come d’altronde successo sempre fino ad oggi”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X