Il Tolentino ferma la capolista
Contro la Samb finisce 0-0

Campo al limite della praticabilità, cremisi che continuano con il trend positivo
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

di Paolo Del Bello

Un ottimo Tolentino riesce a fermare la marcia della capolista Sambenedettese e la costringe alla divisione della posta in palio. La partita, giocata su un terreno infame, al limite della praticabilità non ha permesso grosse giocate e di questo ne ha sicuramente risentito l’intera partita. Ai punti avrebbe sicuramente vinto la squadra cremisi (nella foto il difensore Monteneri), in virtù di un grande primo tempo. Il primo quarto d’ora della ripresa ha visto invece il forcing della capolista che però oltre ad una supremazia territoriale non ha mai impensierito Armellini, rimasto pressochè inoperoso. Nel finale è tornato di nuovo fuori il Tolentino ma le sue sortite non hanno prodotto niente di importante. La partita è stata quindi avara di occasioni da gol. Il primo attacco di rilievo è dei locali con Garbuglia, ma Mengo si salva in angolo. Al 9’ Panti viene atterrato al limite; la punizione calciata da Barucca viene deviata in angolo da un difensore. Gli ospiti si fanno vivi per la prima volta al 19’ con una punizione di Giandomenico, ma senza esito. Ci prova Panti al 25’, Chessari para. La seconda sortita della capolista in avanti arriva al 43’, ancora su punizione. Lo specialista Giandomenico però conclude sul fondo. Colpo di scena al rientro delle squadre per la ripresa. Il Tolentino che aveva giocato nel primo tempo con una casacca grigia, si presenta con la tradizionale casacca cremisi. Nel secondo tempo partono meglio gli ospiti, ma la difesa cremisi regge bene l’urto della corazzata Sambenedettese che riesce solo a conquistare tre calci d’angolo ma niente più. Con il passare dei minuti la pressione degli ospiti si esaurisce ed il Tolentino guadagna campo. Ci provano prima Garbuglia all’83’ parata di Chessari; poi all’85 una conclusione di Barucca fa gridare al gol, ma termina di poco fuori con Chessari battuto. La partita finisce dopo i quattro minuti di recupero decretati dal signor Salerno di Torre Annunziata, il peggiore in campo, che ha sventolato ben dieci cartellini gialli, almeno la metà del tutto gratuiti, in una partita maschia, ma mai trascesa oltre il limite.

il tabellino:

TOLENTINO: Armellini ng, Ortolani 6,5, Tacconi 6,5 Puglia 6,5, Monteneri 6,5, Capparuccia 7, Panti  6 (78 Passarini ng) Barucca 6,5, Dell’Aquila 6, Garbuglia 6, Verdolini 6 (61’ Sbrollini 6) A disposizione: Caracci, Mercuri,  Moschetta, Sgalla, Casoni. All. Mobili.

SAMBENEDETTESE: Chessari 6, Ogliari 6, Nicolosi 5,5 D’Aniello 6, Pulcini 6, Mengo 6, Natalini 6, Oresti 5,5 (75’ Rulli ng) Marzeglia 5,5 (86’ Biancucci ng) Giandomenico 6,5, Bianchi 6. A disposizione: D’Ambrogio, Bizzarri, Cacciatore, D’Angelo, Petrucci. All. Palladini

ARBITRO: Salerno di Torre Annunziata 5,5  (Blasi-Carriero)

NOTE: spettatori  600 circa ; angoli 5 a 5. Ammoniti: Verdolini, Oresti, Capparuccia, Mengo, Ogliari, D’Ambrogio, Dell’Aquila, Puglia, Nicolosi, Barucca. Recupero 5′ (1+4)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X