Reti inviolate nel derby
fra Tolentino e Maceratese

L'ex Mancinelli espulso nel primo tempo
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
tolentino_maceratese_1-300x279

di Roberto Scorcella

Soltanto la scorsa stagione Tolentino e Maceratese si affrontavano in serie D. Quest’anno, invece, si sono ritrovate di fronte in Eccellenza e i punti in palio significavano davvero tanto per la salvezza. Ma non è stato un derby particolarmente sentito dalle tifoserie: poche le persone presenti sugli spalti per una partita che, oltretutto, non ha riscaldato particolarmente gli animi. Ovviamente in senso sportivo. Il risultato di parità, tutto sommato, è lo specchio fedele di quanto si è visto in campo in novanta minuti agonisticamente interessanti ma poveri di particolari contenuti tecnici. Ci si aspettava forse qualcosa in più dal Tolentino, specialmente dopo l’espulsione dell’ex di truno Mancinelli alla mezz’ora, ma va dato merito a una coraggiosa Maceratese di essersi difesa con ordine e rischiando davvero pochissimo.
La cronaca della partita è povera, soprattutto quella del primo tempo. Al 15′ Puglia è protagonista di un buono spunto personale, ma il suo assist non trova compagni in area pronti alla deviazione. Maceratese pericolosa al 26′ con un calcio di punizione di Stefani dal limite che finisce vicinissimo al palo alla destra di Armellini.

tolentino_maceratese_4-293x300

Al 32′ l’episodio che potrebbe cambiare la partita: l’arbitro ravvisa un fallo a palla lontana di un nervoso Mancinelli su Passarini ed espelle il centrocampista biancorosso. Con l’uomo in più il Tolentino alza il baricentro ma Gentili non corre rischi. Al 2′ della ripresa l’arbitro allontana dalla panchina della Maceratese il presidente Mosca, mentre al 5′ Potacqui prova la conclusione costringendo Armellini alla deviazione in corner. Mobili, prima di essere anche lui espulso alla mezz’ora, inserisce Garbuglia ed è proprio l’attaccante nei minuti finali ad avere la possibilità di sbloccare il match. Al 39′ su cross di Tacconi, Puglia colpisce di testa a botta sicura ma trova la ribattuta di Gentili sulla quale Garbuglia mette il pallone incredibilmente alto. Al 42′ è Dell’Aquila di testa a servire un pallone d’oro ancora a Garbuglia che, a pochi passi dalla porta, non trova l’impatto con la sfera. Nei tre minuti di recupero concessi dal signor Montanari di Ancona non succede più nulla e il risultato resta inchiodato su un sostanzialmente giusto zero a zero.
***

tolentino_maceratese_5-300x245

IL TABELLINO
Tolentino: Armellini, Ortolani, Passarini (4′ st Garbuglia), Barucca, Monteneri, Capparuccia, Sbrollini (15′ st Mercuri), Casoni (22′ st Tacconi), Dell’Aquila, Puglia, Panti. All. Mobili. A disposizione: Caracci, Moschetta, Sgalla, Aquilanti.
Fulgor Maceratese: Gentili, Borgiani, Romagnoli, Stefani, Benfatto, Grcic, Trillini, Mancinelli, Landolfi (45′ st Ramadori), Potacqui (40′ st Iuvalè), Settecase. All. Nocera. A disposizione: Giovagnini, Fabbri, Vissani, Gattafoni, Di Modica.
Arbitro: Montanari di Ancona
Note: espulso al 32′ Mancinelli (M) per fallo su Passarini. Ammoniti: Grcic e Potacqui (M). Spettatori 400 circa. Calci d’angolo 4 a 3 per il Tolentino. Recuperi 1′ e 3′.

(Foto di Edo Lini)

tolentino_maceratese_6-300x226
tolentino_maceratese_8-300x249



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X