Giuliano Bellesi si occuperà
del marketing della Sangiustese

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

pierini-pantanetti-magnamassa-e-bellesi

Il pubblicitario Giuliano Bellesi si occuperà del marketing dell’Associazione Calcio Sangiustese, che quest’anno milita in C2. L’accordo era già in fieri e nelle scorse ore è stato ufficializzato. Alla serata molto tranquilla e amichevole si sono aggiunti Giovanni Magnamassa e Emilio Pierini, due giocatori della Sangiustese degli anni ’70, che hanno stimolato dei simpatici amarcord. Giuliano Bellesi è il più vulcanico e torrenziale personaggio che opera nel campo della comunicazione e della pubblicità. E’ partito dalla provincia marchigiana ed è subito riuscito ad entrare e farsi apprezzare dai più importanti centri media nazionali. Da oltre 25 anni opera nel campo pubblicitario e ha curato le campagne delle più importanti aziende nazionali. L’Associazione Calcio Sangiustese nasce nel 1957 per volontà di alcuni appassionati locali, stanchi di dover raggiungere le cittadine limitrofe per poter vedere il calcio. Nel 1976 la promozione nel campionato di prima categoria, arrivata vincendo uno spareggio contro la Settempeda, con una formazione fatta quasi interamente di giocatori sangiustesi. Già allora, nella fila dirigenziale si faceva apprezzare Antonio Pantanetti, oggi patron e artefice di ogni fortuna del sodalizio rossoblu. Nei primi anni ’80 l’approdo nel campionato di Promozione, che la vedrà protagonista per più di un decennio, sfiorando in due occasioni (persi gli spareggi con Cingoli e Urbino) il grande salto in serie D. Indimenticabili le stagioni nelle quali sulla panchina della Sangiustese si avvicendarono i mitici Beppe Rega, Piero Gambogi e Fioranelli, ed in rosa figuravano atleti che segnarono la storia del calcio dilettantistico di quei tempi: Fausto Curzi, a tutt’oggi il bomber più prolifico del calcio maceratese, Gianni Palini, Osvaldo Ciocci, Germano Ciucci, Massimo Ricci. La squadra disputa fino alla metà degli anni ’90 tutti campionati inferiori o pari alla Promozione. Negli anni ’90, con il ripristino del campionato regionale di Eccellenza, la Sangiustese sale di categoria, e con il fermano Beppe Malloni in panchina (ci resterà per ben 8 anni) riesce finalmente a centrare il salto in serie D, nella stagione 2001/2002, terminando la regular season seconda dietro la Truentina Castel di Lama, ed aggiudicandosi poi gli spareggi promozione giocati rispettivamente contro i sardi del Monteponi Iglesias (2-1, 3-0) ed i toscani del Forcoli (1-0, 1-1). Dalla stagione 2002-2003 è protagonista con successo nel campionato Interregionale, che l’ha vista sempre conquistare la salvezza senza dover passare per i play out. Nella stagione 2003/2004 vince i play off per la promozione, utili però soltanto a stilare una graduatoria per un eventuale ripescaggio in C2, che non arriva per vari problemi e in particolare per le carenze relative all’impianto sportivo. La porta del calcio professionistico, si spalanca in ogni caso nella stagione 2007/2008, quando all’ultima giornata di campionato (4 maggio) supera il Tolentino 2-0, conquistando i 3 punti necessari a sorpassare in extremis la Renato Curi Angolana, bloccata clamorosamente in casa sullo 0-0 dalla Maceratese. Nella stagione 2008-2009 giocherà nella Lega Pro Seconda Divisione B, nonostante le partite casalinghe sono state giocate al “Bruno Recchioni” di Fermo vista l’impossibilità di disputarle al “Comunale-Villa San Filippo” di Monte San Giusto, la neopromossa Sangiustese disputerà un discreto campionato piazzandosi al 10° posto a 15 punti dalla zona Play Off.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X