Sarà una Prima categoria
tutta maceratese?

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Simone_Salvucci__allenatore_della_Lorese

di Enrico Scoppa

Il presunto organico del girone C del campionato di Prima categoria (nella foto il neo mister della Lorese Simone Salvucci) potrebbe essere composto da tutte squadre della provincia di Macerata le quali non avrebbero necessità di essere supportate da nessuna squadra delle provincie limitrofe. In attesa che la Lega calcio Marche decida, le iscrizioni al campionato si chiuderanno lunedi 27 luglio ed in tal senso si può già dire che la Prima categoria viste le squadre che lo andranno a comporre sarà ricco e avvincente. Basta citare Camerino, la società dal grande passato che ha scritto, a partire dalla gloriosa Passamonti, pagine di storia incredibili toccando i vertici del calcio dilettantistico, e le neo promosse Cluentina, Samb Montecassiano, Montelupone che per la prima volta si affacciano alla ribalta di un campionato, per loro, completamente nuovo. Sembra un sogno pensare ad esempio a Camerino-Cluentina, Matelica-Montelupone, tanto per citare qualche gara che in passato, se esistita, ha interessato al massimo l’attività giovanile. Sta nascendo un campionato dal grande fascino arricchito da personaggi che hanno scritto pagine di storia calcistica. Un esempio? Francesco Palombi, quarantaquattro anni il prossimo 16 ottobre, una vita nel calcio iniziando dal Cerreto nella stagione 82/83 nel campionato di promozione per restare con quella squadra ben otto stagioni toccando sotto la guida di Fabrizio Castori, attuale allenatore del Piacenza, la serie D. Carriera nobilissima vissuta anche con Tolentino, Maceratese, Foligno, San Marino, Jesina, Civitanovese, Vigor Senigallia, Fabriano, Camerino disputando campionati importanti sia professionistici che dilettantistici e soprattutto di vertice. Più di un segnale indica in Palombi come il nuovo allenatore-giocatore del Matelica. Sarebbe davvero un momento storico per un personaggio che non ha sicuramente uguali nel campionato di prima categoria. Palombi è davvero la storia del calcio marchigiano. In un presunto girone C, mancano ovviamente i crismi dell’ufficializzazione le sedici squadre maceratesi potrebbero dare vita ad un campionato di straordinaria valenza tecnica. Due panchine da definire compresa quella del Caldarola che sembra, nulla è certo visti i problemi da risolvere, potrebbe essere Soldini a poterla occupare. Caldarola che ha perso una delle bandiere Stefano Grasselli finito al Camerino raggiunto nella Città di Varano da Mogliani, Sciapichetti e Del Medico, la passata stagione hanno vestito la casacca del Caldarola ma di proprietà del Tolentino. Alla corte di mister Micarelli è arrivato anche Cristian Cervelli dal Matelica. Due panchine da definire, quattordici già destinate attraverso undici conferme e sei volti nuovi che hanno interessato Portorecanati, Helvia Recina, Lorese, Montefano, Mogliano ed Urbisaglia. Soltanto un debuttante in assoluto: Simone Salvucci promosso dalla giovanili della Lorese alla prima squadra.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X