La grinta di Igor Omrcen:
“A Piacenza per il 2 a 0”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

omrcen1

di Andrea Busiello

Nei play off è così. Dimenticarsi il passato e tuffarsi nel futuro. E’ precisamente quello che deve fare la Lube che dopo aver vinto con irrisoria facilità gara 1 di semifinale scudetto contro Piacenza sarà chiamata domani alle ore 20,30 (con diretta Radio Cuore e Sky) a giocare la seconda sfida in terra emiliana in un Palabanca che presumibilmente sarà tutto esaurito per cercare di spingere Meoni e soci al pari nella serie. In vista della seconda sfida abbiamo sentito il top scorer di gara 1, ovvero sua maestà Igor Omrcen.

Omrcen lei conosce a fondo i play off e dunque sa che il risultato netto di gara 1 ha poca importanza in vista della seconda sfida…

“Indubbiamente. Vincere 3-0 o 3-2 non fa nessuna differenza nei play off. Dovremo essere bravi a cancellare subito gara 1 e pensare che la seconda sfida sarà dura perchè loro in casa vorranno a tutti i costi impattare la serie. Noi dovremo avere pazienza e saper sfruttare i momenti che saranno a noi favorevoli”.

Si aspettava una Copra così arrendovole nella prima sfida?

“No. Però c’è anche da dire che noi abbiamo fatto molto bene in tutti i fondamentali e dunque loro si sono, sin da subito, trovati in difficoltà. Se giochiamo su questi livelli anche in gara due sono convinto che andremo sul 2-0 nella serie perchè siamo davvero fortissimi”.

Che Lube sarà quella che cercherà di andare 2-0 nella serie?

“La stessa Lube che ha giocato gara 1. Dobbiamo mettere sotto pressione la loro ricezione al servizio di modo da poter far giocare male Meoni. Ovviamente oltre a questo dovremo cercare di metter giù da subito i palloni che scottano. Andare avanti nei set anche psicologicamente può dare dei vantaggi”.

Si dice spesso che la forza di questa Lube sia soprattutto il gruppo ma lei negli ultimi mesi sta davvero facendo la differenza (Praga esclusa)…

“Ma no dai. Io cerco solo di dare il massimo in ogni allenamento e poi tireremo le somme a fine stagione. Una cosa è certa: siamo un gruppo molto molto solido quindi non credo che Omrcen faccia la differenza. Abbiamo tanti giocatori in grado di far fare il salto di qualità alla squadra e mi auguro che ciò sia la nostra arma vincente per arrivare in fondo”.

Quale potrebbe essere l’arma della Lube per vincere la sfida in Emilia?

“Quella di limitare il più possibile Marshall e Zlatanov che in gara 1 non sono riusciti a prendere il ritmo giusto. In casa loro, supportati da un gran pubblico, cercheranno di caricarsi e spingere a tutto braccio sia al servizio che in attacco ed io sono certo che se riusciamo a limitare loro due torneremo a casa con la vittoria”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X