Parcaroli e Gavazzeni a Sanremo,
Macerata e lo Sferisterio
in vetrina a “Marche in Festival”

A VILLA ORMOND la giornata dedicata alla provincia e al capoluogo. A rappresentare il territorio il presidente della Provincia: «Grazie alla Camera di Commercio e alla Regione per questa opportunità che ha visto una forte coralità di tutti gli attori in campo a servizio di una terra meravigliosa»

- caricamento letture
sanremo-camera-di-commercio-2-650x488

Il direttore del Mof Paolo Gavazzeni, l’assessora Katiuscia Cassetta e il sindaco Sandro Parcaroli

Giovedì grasso a Sanremo. Le Marche in Festival portano nella città dei fiori i nasi rossi del Clown&Clown Festival di Monte San Giusto, kermesse internazionale di clownerie e clown terapia ideato dalla Mabò Band nel 2005 per valorizzare l’arte circense contemporanea. 

gruppo-clownclown Dai clown alle magie e trasformazioni dell’opera lirica, nella giornata dedicata alla provincia maceratese l’altra eccellenza culturale è quella dello Sferisterio e del Mof che al Villaggio di Sanremo ha incontrato alcune scolaresche parlando delle professioni del teatro e presentato le 60 edizioni della manifestazione di Macerata.

A rappresentare il territorio oggi a Sanremo il sindaco di Macerata e presidente della sua provincia Sandro Parcaroli: «A Sanremo, Comune, Provincia e associazione Sferisterio, hanno l’occasione di promuovere un territorio ricco di storia, arte e cultura all’interno di una vetrina di ampia risonanza. Un ringraziamento alla Camera di Commercio e alla Regione Marche per questa opportunità che ha visto una forte coralità di tutti gli attori in campo a servizio di un territorio meraviglioso che ha da offrire molteplici momenti esperienziali dal punto di vista culturale, turistico, paesaggistico, architettonico, enogastronomico».

sanremo-camera-di-commercio-3-300x400«In una vetrina di rilevanza internazionale quale è Sanremo, abbiamo portato la qualità, il grande lavoro di squadra e illustrato i risultati ottenuti in questi anni grazie alla manifestazione fiore all’occhiello della nostra città, il Macerata Opera Festival – ha commentato l’Assessore alla Cultura del Comune di Macerata Katiuscia Cassetta anche lei a Villa Ormond stamattina -. Una città che ha tanto da offrire culturalmente a partire dalla rete museale fino alle tante risorse che abbiamo catturato per ideare iniziative sempre nuove, originali, contemporanee e dal forte richiamo».

«Sono estremamente contento – dichiara Paolo Gavazzeni, direttore artistico del Mof – di poter presentare, grazie all’iniziativa della Camera di Commercio e della Regione Marche insieme al Comune e alla Provincia, il Macerata Opera Festival nell’ambito delle iniziative collaterali del Festival di Sanremo, tenendo presente il legame ideale che unisce la musica italiana di oggi con le sue radici nel repertorio melodrammatico ottocentesco. In questi giorni, Sanremo è crocevia di incontri e scambi culturali oltre che centro dell’attenzione mediatica, quindi luogo ideale per un confronto con diversi operatori del settore artistico, della comunicazione, pubblico e istituzioni nell’ottica di un continuo allargamento della platea dell’opera».

L’entroterra maceratese in vetrina a Sanremo

sanremo-camera-di-commercio-5-650x488 sanremo-camera-di-commercio-1-488x650



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X