Simonacci va in pensione,
il reparto di Dermatologia
perde il suo fondatore

MACERATA - Il primario è stato in servizio nell'ospedale del capoluogo per trent'anni: «Ho raggiunto gli obiettivi che mi ero prefissato, sono soddisfatto». L'ultima iniziativa è l'organizzazione del congresso nazionale che si svolgerà da giovedì a domenica prossimi nella sua Recanati. A Camerino oggi Giovanna Negroni ha lasciato il reparto di Medicina per raggiunti limiti di età
- caricamento letture
simonacci-marco

Marco Simonacci

 

di Luca Patrassi

Lascia un altro pilastro della sanità ospedaliera maceratese, il primario di Dermatologia dell’Area Vasta 3, Marco Simonacci. Trent’anni dopo il suo ingresso nell’ospedale di Macerata, proveniente dall’Inrca, il prossimo 14 giugno la Dermatologia maceratese perde il suo fondatore, arrivato al pensionamento, a 69 anni di età e diversi decenni di servizio. Trenta quelli trascorsi a Macerata dove ha fondato un reparto che prima viveva di visite ambulatoriali, ha organizzato una struuttura, formato uno staff, raggiunto numeri importanti con capacità di attrazione di pazienti anche da fuori regione.

Negli anni Novanta, Simonacci chiese ed ottenne dopo molte perplessità, dotazioni di personale e di apparecchiature utili ad impostare una dermatologia clinica e chirurgica, non più l’ambulatorio che si era visto fino ad allora, metodi innovati in un ospedale che non aveva mai visto trattare tumori della pelle, melanomi. Trent’anni di sanità ospedaliera, un reparto fiore all’occhiello anche in tema di prevenzione oncologica. Simonacci è stato il primo primario di Dermatologia dell’ospedale di Macerata, ha aperto altri centri di riferimento come quelli per le ferite difficili e per la psoriasi affidandoli alla guida di due specialisti. Simonacci va in pensione, l’Area Vasta 3 ha già fatto partire il concorso per il nuovo primario. Il recanatese Marco Simonacci lascia con un ultimo grande gesto, l’organizzazione di un congresso nazionale di Dermatologia che si svolgerà da giovedì a domenica prossimi nella sua Recanati.

Le radici restano stabili e non a caso sul manifesto celebrativo del congresso c’è una foto della Torre del borgo di Recanati con tanto di bandiera italiana. La torre, un simbolo della città, e la bandiera simbolo di quella istituzione vicina alla torre, il comune di Recanati che ha visto a lungo sindaco Orazio Simonacci, padre di quel primario che tra poco lascia il testimone ad altri dopo aver intuito un percorso, tracciato una strada, creato un brand che è quello di Dermatologia. Una vita con il camice bianco e i guanti quella di Marco Simonacci, sposato, due figli. Un bilancio e un colpo d’occhio sui dintorni: «Il bilancio è positivo, sono soddisfatto per aver raggiunto gli obiettivi che mi ero prefissato – commenta -. Penso positivo e sono fiducioso per il futuro. Macerata vive un momento di transizione per un ricambio generazionale ma sono fiducioso, la direttrice dell’Av3 Daniela Corsi è competente e determinata, ci sono diverse nomine di primari da fare. Le nuove leve sono molto preparate, i giovani sono volenterosi e preparati». Intanto da giovedì spazio al congresso nazionale di Dermatologia a Recanati e, per i primario Simonacci, un paio di settimane per rivivere trenta anni di sanità maceratese, anni fatti di sacrifici e di risultati positivi raggiunti

CAMERINO – Ultimo giorno di lavoro oggi per Giovanna Negroni, medico del reparto di Medicina di Camerino. Da domani sarà in pensione. Era stata lei a sostituire l’ex primario Pietro Compagnucci, andato in pensione lo scorso aprile, nell’ambulatorio Tao (terapia anticoagulante orale), che raccoglie circa trecento pazienti da tutto l’alto maceratese. Al momento non è stato reso noto il nome del medico che la sostituirà. Si registra preoccupazione tra i pazienti per il proseguimento del servizio, legato al reparto di Cardiologia. Al momento a svolgere la funzione di dirigente medico facente funzione è Gabriella Mazzoli.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X