Carabinieri e poliziotti
con il taser nella fondina:
«In dotazione a personale formato»

SICUREZZA - Da oggi agenti e militari di alcuni reparti hanno in dotazione la nuova strumentazione. Il questore Vincenzo Trombadore: «Il personale ha seguito un corso, presto lo forniremo anche al commissariato». Il colonnello Candido: «Servirà a evitare che persone in alterazione psicofisica facciamo male a se stessi e agli altri»
- caricamento letture
Taser_Carabinieri_FF-1-650x434

Un carabiniere del Nucleo operativo e radiomobile di Macerata impugna il taser

Carabinieri e poliziotti con un’arma in più in fondina. Da oggi alcuni reparti sono stati dotati del taser dopo che il personale è stato formato per l’utilizzo di quella che è considerata un’arma e che consente di immobilizzare per alcuni secondi la persona. Al momento il taser è in dotazione al Nucleo operativo e radiomobile dei carabinieri delle quattro compagnie provinciali, e ai poliziotti delle volanti della questura di Macerata (prossimamente arriverà anche a Civitanova). Si tratta di quei reparti specializzati nel pronto intervento in seguito a chiamate di soccorso.

Taser_Carabinieri_FF-9-650x434Il questore Vincenzo Trombadore spiega che il taser viene utilizzato in base alle indicazioni a livello nazionale e ad un protocollo operativo. «E’ un’arma vera e propria che viene data in dotazione a chi ha frequentato un corso di specializzazione – spiega il questore – seguito secondo precisi canoni. È dato in dotazione a tutti gli agenti qualificati e dediti al controllo del territorio, quelli delle volanti. È stato formato anche personale del commissariato di Civitanova e fra poco anche loro avranno questa strumentazione». «Si tratta di una strumentazione fornita per intervenire in casi in cui determinati soggetti e persone durante un nostro intervento siano in alterazione psicofisica. In quei casi, per evitare creino danni a se stessi e ad altre persone e agli stessi operanti, c’è la possibilità di utilizzare il taser – spiega il colonnello Nicola Candido, comandante provinciale dei carabinieri di Macerata – È stato formato il personale in modo che lo possa utilizzare come si deve, a tutti gli effetti è considerato un’arma. Quando lo si usa, per alcuni secondi la persona è incapace di muoversi e quindi c’è la possibilità nel corso di un intervento di procedere secondo quello che è necessario, ad esempio ammanettare la persona». Al momento il taser è stato fornito a polizia e carabinieri, ma in una fase successiva anche le polizie locali potranno usarlo. E’ il caso di Macerata con gli agenti che potranno essere dotati del taser, sempre a seguito di corsi specifici e su questo punto il comandante Danilo Doria ha già avviato le procedure necessarie.

(Gian. Gin.)

(Foto di Fabio Falcioni)

Taser_Carabinieri_FF-3-650x434

Taser_Carabinieri_FF-6-650x434

Taser_Carabinieri_FF-5-650x434

Taser_Carabinieri_FF-2-650x434

 

Taser_Carabinieri_FF-8-650x434



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 1
Civitanova = 1
Elezioni =