Lu jornu de Sanda Croce

LA DOMENICA con Mario Monachesi

- caricamento letture
mario_monachesi-e1639900684724-325x252

Mario Monachesi

 

di Mario Monachesi

“Li tre de magghju (Festa di Santa Croce), pe’ li contadì’ adèra tradizió’ mette su li campi de lo gra’ ‘na croce de canna co’ da capo che ramittu de parma, una de quelle venedette la domenneca de le Parme, o lu jornu de San Pietro Chanel martire (29 aprile).
‘Sta croce co la Parma ditta per questo la “Parma de San Pietro”, ma cunusciuta anche come la “croce de magghju” sirvia a protegghje lo gra’ da lì temporali e da la grannola. Quanno se piandava, sempre de matina presto, a ‘lleata de sòle, e a dijú’ (a digiuno), se ricitava ‘na preghiera.
*
“Sanda Croce, spiga lo gra’, funisce la noce”.
*
“Se pioe de Sanda Croce, addio a fichi e nuce”.
*
“A la mititura (mietitura), che de solitu cuminciava lu jornu de San Pietro e Paolo, ‘ste croci vinia vasciate (baciate) e spostate su li cavallitti (covoni posizionati a croce greca), da quisti, dopo lo radunà’ (trasportare i covoni a casa), passava su lu varcó’ (barca) fattu sull’ara. Sempre come divota proteziò’ da le ‘ntemperie de lu tempu, e da l’incendii a causa de che furmene. Su lu varcó’ rmania fino a lu jornu de lo vatte (trebbiatura). Finito lo vatte se mittia su li pajà’ co’ l’agghjunda de un fiucchittu rusciu.
Quella orda ce se tinia a tené’ da cuntu li raccordi, speciarmènte lo gra’, perché adèra la sopravvivènza de le fameje che cambava co’ la tèra.
Pe’ la pricisió’, de Parme venedette se ne mittia tre, una ogni ‘strimità superiore de la canna ncrociata (legata a croce). Più areto co li seculi, quarghiduna, su arcune croci (stento a crederci, ma sembra sia così), ce mittia anche ‘na cannela, se la piogghja o l’umidità la smorciava, adèra signu de cattiu auguriu”.
Questa antica pratica di devozione popolare, un tempo molto sentita dalle persone di campagna, oggi è quasi sparita del tutto. Resiste qualche agricoltore, fedele alle tradizioni tramandate dai propri avi.
*
“Sanda Croce non ze taja e non ze cosce”.
*
“Sanda Croce, la perteca su la noce”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X