Stazioni più tecnologiche
e con strutture migliori:
investimento da 110 milioni

FERROVIE - Gli interventi, in programma dal 2 al 28 agosto, riguardano Macerata, Tolentino, San Severino, Castelraimondo e Matelica e saranno a cura di Rete Ferroviaria Italiana
- caricamento letture

 

Stazione-Macerata

La stazione di Macerata

 

Proseguono i lavori di potenziamento infrastrutturale e tecnologico nelle stazioni di Macerata, Tolentino, San Severino, Castelraimondo e Matelica, sulla linea Civitanova-Albacina, a cura di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo Fs Italiane). Gli interventi, in programma dal 2 al 28 agosto, sono finalizzati alla realizzazione del moderno Acc (Apparato Centrale Computerizzato) che, «avvalendosi delle più innovative tecnologie, consentirà di innalzare gli standard di gestione e supervisione della linea, migliorandone l’efficienza e incidendo così sulla qualità generale del servizio – si legge nella nota -. Contestualmente proseguono le opere propedeutiche all’elettrificazione con relativo adeguamento della sede ferroviaria, della sagoma delle gallerie, alla velocizzazione della linea e all’eliminazione dei passaggi a livello. L’impegno economico complessivo è di circa 110 milioni di euro». Per consentire la piena operatività dei cantieri, la circolazione ferroviaria sarà sospesa nella sola tratta fra Macerata e Albacina, mentre fra Macerata e Civitanova si svolgerà regolarmente. La mobilità alternativa sarà garantita con autobus sostitutivi. Maggiori informazioni sull’offerta commerciale sono consultabili sui canali di vendita dell’impresa ferroviaria e nelle stazioni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X