Innovazione pedagogica,
convegno di studi a Unimc

MACERATA - Quarta Settimana di Eccellenza Dal 10 al 14 maggio sono in programma seminari e laboratori per studenti e dottorandi
- caricamento letture

 

Francesco-Adornato-_inaugurazione2020-325x233

Il rettore Francesco Adornato

Manca poco per l’inizio della IV Settimana di Eccellenza, “L’innovazione pedagogica e didattica nel sistema formativo”, organizzata nell’ambito delle attività didattiche di alta qualificazione promosse dal Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo dell’Università di Macerata. Dal 10 al 14 maggio sono in programma seminari e laboratori per studenti e dottorandi e un convegno nazionale di studi. L’iniziativa si terrà in modalità telematica attraverso la piattaforma Zoom e gli interessati potranno collegarsi al seguente link: https://zoom.us/webinar/register/WN_vv1dpIZsQmyZ0ICUBzAW5g.
Per informazioni: www.3i4u.unimc.it, settimanadieccellenza2020@unimc.it.

A inaugurare la settimana, lunedì 10 alle 15, saranno Lorella Giannandrea, (direttrice del Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo), Michele Corsi (professore emerito di Pedagogia generale presso il Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo dell’Università di Macerata) e Roberto Sani (coordinatore scientifico e organizzativo della Settimana di Eccellenza).

Martedì 11, alle 9, si apriranno i lavori del convegno nazionale di studi sul tema “L’innovazione pedagogica e didattica nel sistema formativo italiano dall’Unità al secondo dopoguerra”, al quale parteciperanno docenti e studiosi di numerosi atenei italiani. Nella sessione mattutina interverranno Edoardo Bressan (Università di Macerata), Fulvio De Giorgi (Università di Modena e Reggio), Giorgio Chiosso (Università di Torino), Maria Cristina Morandini (Università di Torino), Marta Brunelli (Università di Macerata), Roberto Sani (Università di Macerata) e Simonetta Polenghi (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano). Nella sessione pomeridiana, presieduta da Giuseppe Trebisacce (Università della Calabria), si susseguiranno gli interventi di Hervé Cavallera (Università di Lecce), Tiziana Pironi (Università di Bologna), Maria Tomarchio (Università di Catania), Juri Meda (Università di Macerata), Lorenzo Cantatore (Università di Roma Tre), Carla Ghizzoni (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano), Fabio Targhetta (Università di Macerata), Renata Bressanelli (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano) e Chiara Meta (Università di Roma Tre).

I lavori riprenderanno mercoledì 12 alle 9 con la terza sessione presieduta da Alberto Barausse (Università del Molise). Interverranno Carmen Betti (Università di Firenze), Carmela Covato (Università di Roma Tre), Giuseppe Zago (Università di Padova), Anna Ascenzi (Università di Macerata), Luigiaurelio Pomante (Università di Macerata).
La quarta e ultima sessione, prevista nel pomeriggio, sarà presieduta da Mirella D’Ascenzo (Università di Bologna). Parteciperanno Benedetto Vertecchi (Università di Roma Tre), Francesca Borruso (Università di Roma Tre), Paolo Alfieri (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano), Cristiano Corsini (Università di Roma Tre), Edoardo Puglielli (Università di Roma Tre), Monica Galfrè (Università di Firenze) e, infine, per le conclusioni, Roberto Sani (Università di Macerata).

Nel programma anche diversi appuntamenti riservati a studenti e dottorandi dell’Università di Macerata. Lunedì 10 alle 16, Francesco Tonucci (Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione del Consiglio Nazionale delle Ricerche) proporrà un incontro sul tema “Si può insegnare a fare innovazione didattica?”, mentre giovedì 13 e venerdì 14, dalle 9 alle 12, il Museo della scuola “Paolo e Ornella Ricca” organizzerà il laboratorio di alta specializzazione con Fabio Targhetta e Marta Brunelli (Università di Macerata) e Francesca Davida Pizzigoni (Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa). Giovedì 13 dalle 15 alle 18 si terrà il seminario di alta specializzazione “What is educational innovation? A critical look from history” con María del Mar Del Pozo Andrés (Universidad de Alcalá – Spagna) e Sjaak Braster (Erasmus Universiteit, Rotterdam – Olanda). Il seminario si svolgerà in lingua inglese e sarà tradotto simultaneamente in lingua italiana.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X