«Covid center, i meriti non sono di Ciarapica
E FdI un anno fa manifestava contro»

CIVITANOVA - Gli esponenti dem Francesco Micucci e Giulio Silenzi si inseriscono nel dibattito sorto tra Fratelli d'Italia, l'ex sindaco Tommaso Corvatta e il primo cittadino per «ristabilire la verità rispetto ad una retorica camaleontica»
- caricamento letture
covid-hospital-civitanova-FDM-6-650x457

Il Covid hospital di Civitanova

 

di Laura Boccanera

«Servono maggiori spazi e punti vaccinali e occorre accelerare sulla vaccinazione per gli 80enni allettati». L’ex consigliere regionale Francesco Micucci e il capogruppo del Pd Civitanova Giulio Silenzi intervengono sulle criticità sanitarie in corso e si inseriscono nel dibattito sorto fra Fratelli d’Italia, l’ex sindaco Tommaso Corvatta e il sindaco Fabrizio Ciarapica.

francesco-micucci-2-325x310

Francesco Micucci durante la conferenza online

I due esponenti dem parlano di «ristabilire la verità rispetto ad una retorica camaleontica». Il riferimento è alla difesa del Covid hospital da parte del primo cittadino Fabrizio Ciarapica e alla visita all’ospedale civitanovese da parte dei consiglieri regionali di Fdi. Francesco Micucci puntualizza alcuni aspetti: «Siccome c’ero so come sono andate le cose e vedere il sindaco rivendicare il Covid hospital come se fosse opera sua rende necessario ristabilire la verità – dice Micucci, il cui nome circola come possibile candidato del centrosinistra alle elezioni 2022 – vorrei ricordare che la proposta arrivò da Luca Ceriscioli che un anno fa era il primo in trincea. Oggi il presidente della Regione e il suo gruppo si fanno paladini, ma un anno fa manifestavano davanti al Covid hospital in segno di protesta. Sull’ospedale – continua Micucci – Fdi non può parlare come se su quei due famosi piani da ristrutturare non ci fosse già un impegno della Regione, in 5 anni la giunta Ceriscioli ha rinnovato i primariati, spostato l’Oncologia, realizzato il reparto di Allergologia e trovato gli spazi per la risonanza magnetica. Per cui Fratelli d’Italia non menta sul passato. E quando parla di posti letto cancellati è necessario spieghi quali visto che gli ospedali di Camerino, Civitanova e Macerata sono al loro posto».

giulio-silenzi

Giulio Silenzi nel corso dell’incontro di oggi

In merito alla mancanza di personale del Covid Hospital Micucci sottolinea come quella criticità nasca dal fatto che l’ospedale per pazienti Covid nasceva come struttura di emergenza per tutta la regione e che le risorse umane necessarie dovevano arrivare da tutta la regione, non solo dall’Area vasta 3. «Ciarapica continua a parlare di altro – dice il consigliere Pd Giulio Silenzi – doveva far sentire la sua voce affinché il personale per il Covid hospital arrivasse da tutta la regione. Ci rassicurava dicendo che l’ospedale di Civitanova sarebbe rimasto pulito e invece oggi non solo è in difficoltà e promiscuo, ma la sua attività è notevolmente ridimensionata proprio a causa di una disorganizzazione». E su Fratelli d’Italia aggiunge: «Borroni e colleghi che si fanno le foto davanti all’ospedale e parlano di verifiche sulle promesse elettorali in un momento come questo non hanno il senso della misura e del ridicolo». Infine le proposte e le richieste con l’allargamento dei punti vaccinali per l’Area vasta 3 che attualmente sono 4, con il centro civico di via Ginocchi che copre una popolazione di 120mila persone e che viene considerato inadeguato: «Un edificio al primo piano per vaccinare gli over 80 con le scale e un ascensore che non viene igienizzato denota una totale mancanza di organizzazione. Ciarapica non ha concesso il pala Risorgimento come fatto per la campagna dei tamponi per non disturbare gli interessi della società sportiva che gestisce l’impianto – conclude Silenzi – ma le condizioni attuali sono inadeguate. Infine sia messo in atto subito il vaccino per gli over 80 allettati, non si può continuare ad indugiare».

«Senza ospedale unico rafforzeremo la sanità pubblica, Catena sa che il Pd ha sbagliato»

 

«Corvatta non ha mai difeso l’ospedale, il Covid center scelta giusta»

«Il Covid center lontano dall’ospedale si è rivelato un’idrovora di personale»

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X