Matelica, negativi i tamponi
Capitan De Santis in vista del Cesena:
«Ci faremo trovare pronti»

SERIE C - La società rende noto l'esito dei test a cui si è sottoposto il gruppo squadra nella giornata odierna. Il capitano: «La gara di Padova ci ha insegnato che non possiamo permetterci un approccio soft e che dobbiamo essere sempre lucidi, concentrati e determinati sin dalle prime battute»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Capitan-De-Santis

Capitan Simone De Santis

 

«Il Matelica comunica che sono tutti negativi i componenti del gruppo squadra sottoposti al tampone di controllo nella giornata odierna». La notizia, positiva, arriva direttamente dal club del patron Mauro Canil. Al momento solo un calciatore è stato contagiato dal Covid ed è stato prontamente isolato, alla vigilia del match di domenica scorsa contro la capolista Padova. Arrivati alla dodicesima giornata, è il capitano del Matelica Simone De Santis a stilare un punto sul primo scorcio di campionato, che vede i biancorossi di mister Colavitto a quota 17 punti, appaiati in classifica con Triestina e Cesena, prossimo avversario all’Helvia Recina di Macerata.

Matelica_Modena_FF-33-325x216«Possiamo ritenerci abbastanza soddisfatti del nostro cammino. Sin dall’inizio si è creato un bel gruppo, i nuovi arrivati si sono ben amalgamati con i confermati dalla scorsa stagione e questo si è visto in campo. Il bilancio di questa prima trance di incontri in una categoria prestigiosa come la Serie C è tutto sommato positivo – commenta il difensore classe 1993 -. La scorsa settimana è stata un bel tour de force: tre gare in otto giorni, la scoperta del primo positivo nel gruppo squadra e l’attesa dei risultati dei tamponi ancora più ravvicinati. Ovviamente un po’ di tensione si è fatta sentire, ma abbiamo comunque portato a casa sei punti importanti sia per il morale che per la classifica. Ora, resettato lo stop di Padova, siamo già carichi e concentrati per affrontare al meglio il Cesena – conclude il capitano del Matelica -. I bianconeri sono un avversario tosto, che gioca un buon calcio, che propone un modulo a specchio rispetto al nostro. Fino ad ora hanno sempre ben figurato su ogni campo. Noi ci stiamo preparando al massimo per farci trovare pronti. La gara di Padova ci ha insegnato che non possiamo permetterci un approccio soft e che dobbiamo essere sempre lucidi, concentrati e determinati sin dalle prime battute di ogni incontro».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X