Overtime tinge di verde la piazza,
la “prima” al festival per Parcaroli:
«Lo sport salva dalla droga»

MACERATA - Luci verdi e piante fanno da cornice alla serata inaugurale della decima edizione della kermesse che ha visto protagonisti Filippo Roma e Urs Althaus, l'Aristoteles de "L'allenatore nel pallone". Il sindaco presente all'evento con alcuni membri della nuova giunta: «Lavoreremo sodo per rilanciare la città»
- caricamento letture
overtime-festival-2020-foto-ap-53-650x433

Piazza della Libertà si “veste” di verde per Overtime (foto Petinari)

 

di Giulia Mencarelli

«Parlare di storytelling sportivo a trecentosessanta gradi». Così, per dirla nelle parole del direttore artistico della kermesse sportiva, Michele Spagnuolo, si apre la prima serata dell’Overtime Festival che porta il suo colore in piazza, trasformandola in una vera e propria #greensquare. Luci verdi e piante affisse ai lati della piazza, attirano già i primi commenti dei curiosi che in una veste così naturale, stentano a riconoscerla.

overtime-parcaroli-adornato-spagnuolo-iena-roma-urs-althaus-1-325x217

Il sindaco Sandro Parcaroli con Michele Spagnuolo

Ed è in questa nuova veste che, mediante collaborazione con Pellegrini garden, anche il primo cittadino Sandro Parcaroli, invita la platea a guardarsi intorno ed ammirarla in tutto il suo splendore: «Osservate la bellezza di questa piazza. Con la nuova giunta formatasi questa mattina (presenti gli assessori Riccardo Sacchi, Paolo Renna, Andrea Marchiori, Marco Caldarelli, Francesca D’Alessandro, ndr), lavoreremo sodo per rilanciare la città. Un ringraziamento sentito al patron di casa, Michele Spagnuolo, con la quale mi auguro di collaborare per le prossime edizioni». Entusiasta del festival ha poi aggiunto come «lo sport rappresenti sempre di più la strada di salvezza che, mi auguro, i ragazzi intraprendano per salvarsi dai canali della droga».

 

overtime-videomapping-2-650x434

Il videomapping proiettato sulla chiesa di San Paolo

 

A sostegno di questo, sempre più sentito, salvagente anche le parole del rettore, Francesco Adornato che enfatizza «lo sport come metafora della vita nel suo senso migliore».

overtime-parcaroli-adornato-spagnuolo-iena-roma-urs-althaus-9-325x217

Il rettore Adornato sul palco di Overtime

E aggiunge apprezzamento per la scelta del tema: Tempi. «Tema molto intrigante che si lega non solo al risultato sportivo ma anche ai tempi che viviamo». Con più di quaranta iniziative lanciate in programma dal 3 ottobre, il direttore del festival, accoglie sul palco il giornalista di Mediaset, meglio conosciuto come la Iena dello sport, Filippo Roma. «Ci vuole grande coraggio per mettere in piedi un evento così bello in un momento particolarmente difficile» afferma Roma che senza tanti giri di parole, accoglie, con un inevitabile applauso, Urs Althaus. Arrivato in Italia, per la prima volta, nel 1981, venne selezionato quando ai provini per un film, cercavano non solo un attore ma anche un bravo calciatore. «Nel film, “L’allenatore nel pallone”, il ruolo di Aristoteles rappresenta quello di un brillante calciatore, classificato solo dopo grandi come Maradona e Platini», commenta il giornalista.

overtime-parcaroli-adornato-spagnuolo-iena-roma-urs-althaus-2-325x217

Filippo Roma e Urs Althaus

«Ancora oggi, quando torno in Italia per trascorrere le vacanze, le persone mi riconoscono e questo mi riempie di gioia. La Longobarda – aggiunge l’attore nonché modello – è rimasta la mia squadra del cuore». Un film che sembra nascere dai connotati trash ma che nasconde temi delicati trasformandolo in un genere cult. Aristoteles che, anche grazie alla vicinanza di un grande del cinema italiano, Lino Banfi, negli anni diventa un mito transgenerazionale a tutto tondo. A coronamento di questo iniziale debutto dell’Overtime Festival anche la sorpresa del videomapping proiettato sulla chiesa di San Paolo, tramite la collaborazione con Med Store e PlaymarcheSrl – Spin off dell’Università di Macerata, curato da Luca Agnani. Per oggi, giovedì 8 ottobre, si attendono Alberto Facchinetti, Furio Zara, Alessandro Abbio, l’allenatore Nevio Scala e dalle 21.30 Omar Pedrini, intervistato da Pierluigi Pardo. Per il programma completo: www.overtimefestival.it

Ecco le piante in piazza della Libertà «Presto anche 20 posti auto»

Pedrini, Abbio, Pardo e Scala: Overtime cala il poker

Da Buffa a Militello fino a Pardo: Overtime festeggia il decennale e piazza della Libertà diventa hi-tech

 

overtime-parcaroli-adornato-spagnuolo-iena-roma-urs-althaus-6-650x650

Il rettore Francesco Adornato con il sindaco Sandro Parcaroli

overtime-festival-2020-foto-ap-5-650x433

overtime-festival-2020-foto-ap-50-650x433

overtime-piazza-verde

overtime-videomapping-1-650x434

overtime-parcaroli-adornato-spagnuolo-iena-roma-urs-althaus-7-650x434

overtime-parcaroli-adornato-spagnuolo-iena-roma-urs-althaus-10-650x434

overtime-parcaroli-adornato-spagnuolo-iena-roma-urs-althaus-3-650x434

overtime-parcaroli-adornato-spagnuolo-iena-roma-urs-althaus-8-650x434



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =