Civitanova, abuso di alcol a Ferragosto:
una decina gli interventi

NELLA NOTTE cinque giovani, alcuni dei quali minorenni, soccorsi dalla Croce Verde per aver alzato il gomito. Alcune liti sfociate in tafferugli, fuggi fuggi all'arrivo delle forze dell'ordine: la più grave all'alba sul lungomare nord con un uomo trasportato in ospedale
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

notte-di-ferragosto-intervento-ambulanza-civitanova-FDM-18-325x217

 

di Laura Boccanera

Il Ferragosto ai tempi del Covid non ferma gli eccessi a Civitanova, una decina di interventi nella notte sui due lungomari per abusi etilici, anche da parte di giovanissimi, ed episodi legati a litigi sfociati in tafferugli. Non c’erano le tende in spiaggia in attesa dell’alba al mare, non c’erano i fuochi d’artificio. E’ mancato perfino il bagno in mare a mezzanotte, rituale irrinunciabile per migliaia di ragazzi. Il Covid ha modificato il Ferragosto e, tranne qualche caso isolato, l’ha reso più sicuro rispetto agli anni passati vista l’assenza dei bivacchi in spiaggia fino all’alba. Una decina le chiamate alle forze dell’ordine e ai mezzi di soccorso nella notte per vari episodi che a partire dalla mezzanotte fino a questa mattina alle 6 si sono ripetuti. Cinque i malori conseguenti a eccessi etilici, anche di giovanissimi, spesso minorenni. La Croce verde è intervenuta fino alle 4 del mattino per soccorrere i ragazzi che avevano esagerato con l’alcool. Tutti interventi da codice verde o giallo, che smaltita la sbornia hanno fatto ritorno a casa. Ma l’utilizzo di alcool incontrollato ha portato ad un super lavoro anche per il servizio interforze predisposto dalla Questura per il piano di sicurezza della serata con controlli a veicoli e persone. Una decina le chiamate in Commissariato per segnalare intemperanze, ubriachi molesti, liti e risse. Alcune si sono spente da sole, con fuggi fuggi generale all’arrivo delle forze dell’ordine e senza l’intervento da parte dei mezzi di soccorso. In altri casi, episodi più violenti hanno avuto come esito un ferito. La Croce verde ha condotto in ospedale una persona, straniera, a seguito di una lite avvenuta alle 5,49 sul lungomare nord. L’uomo sarebbe stato colpito al volto. All’arrivo della polizia però tutti gli attori della rissa violenta scoppiata per i fumi dell’alcool sono scappati facendo perdere le proprie tracce. Richiesto l’intervento del soccorso, l’uomo è stato trasportato in codice rosso in ospedale ma una volta arrivato sarebbe scappato senza farsi registrare. Lite fra clienti e il titolare di un’attività su Corso Umberto I attorno alle 6,40 di questa mattina. Al vaglio dei carabinieri le motivazioni che hanno portato all’alterco violento per il quale anche qui è stato richiesto l’intervento dell’ambulanza per il malore che è seguito alla lite fra il titolare del negozio e due clienti. Effettuati controlli su strada e identificate decine di persone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X