Lega: Gabellieri pronta a scendere in campo
La Giunta di Civitanova si divide in tre

REGIONALI - Lo scioglimento di Vince Civitanova è la reazione della lista alle ambizioni del sindaco che sta scalando Forza Italia. Ciarapica, se si candiderà, potrebbe ritrovarsi la sua "delfina" come avversaria. E un altro assessore, Pierpaolo Borroni, è già candidato con Fratelli d'Italia
- caricamento letture

 

conferenza-cartatcanta-2019-maika-gabellieri-civitanova-FDM-2-650x434

Maika Gabellieri

 

di Luca Patrassi

«Visto il particolare scenario politico locale che presenta la necessità di una profonda riflessione e dialogo per definire nuove linee politiche, noi consiglieri Vincenzo Pizzicara, Fabiola Polverini, Armando Lazzarini uniti all’assessore Maika Gabellieri della Lista Civica di Vince Civitanova usciamo dalla stessa, per riflettere, liberi da ogni condizionamento, sui cambiamenti repentini locali in essere. Nonostante questa situazione, proseguiremo la nostra attività di consiglieri e amministratori di maggioranza, con l’impegno morale di fare le nostre valutazioni e scelte in coerenza con il nostro pensiero politico»: poche righe e la maggioranza torna in ebollizione a ridosso delle elezioni regionali. Civitanova, del resto, è uno snodo importante della politica marchigiana.

La mossa della Gabellieri viene letta come la conferma della volontà dell’assessore comunale alla cultura di scendere in campo anche per le elezioni regionali. Se il clima in giunta non sembrava essere dei migliori negli ultimi tempi, la mossa di Vince Civitanova conferma lo scontro in atto. Stavolta però non appare in vista possibilità alcuna di mediazione. Civitanova è una delle città più importanti delle Marche anche per l’impatto economico, sicuramente è il territorio di riferimento per la provincia. Logico che i partiti puntino ad avere riferimenti nella cittadina adriatica che è anche la più popolata della provincia. Solo che le singole aspirazioni, poi entrano in rotta di collisione con altre aspettative, più o meno collettive.

Borroni-Ciarapica-Gabellieri

Pierpaolo Borroni, Fabrizio Ciarapica e Maika Gabellieri

Il sindaco Fabrizio Ciarapica si prepara a scendere in campo nella lista di Forza Italia ed aveva tarato le sue chances anche sul fatto che si presenterà un altro assessore della giunta comunale, si tratta di Pierpaolo Borroni per Fratelli d’Italia. Ora arriva anche la terza – gli indizi portano tutti a questa conclusione – ed è l’assessore Maika Gabellieri, pronta a scendere in campo con la Lega. Tre esponenti della giunta Ciarapica, candidati in tre partiti diversi. Sempre di centrodestra, questo è vero, ma la strada delle elezioni è stretta, difficile che riescano a percorrerla in tre. Qualcuno rischia il fuori strada, mettendo anche a repentaglio la corsa dei vicini di casa. No comment finora a Palazzo Sforza, ma fonti degne di nota riferiscono che lo scontro sarà duro con effetto immediato. Se il centrodestra è teso, il centrosinistra non brilla per fair play. Il circolo dem ha fatto muro attorno alla candidatura di Francesco Micucci e l’ha ottenuta, ma dai territori confinanti si alza il fumo delle macerie, frutto delle spaccature consumatesi. Chiusa la partita delle liste Pd, si apre quella della civica del presidente, legata a Maurizio Mangialardi. Un nome ricorrente è quello dell’ex candidato sindaco Stefano Massimiliano Ghio, ma i lavori nella civica di centrosinistra sono ancora tutti da fare e la lista tutta da scrivere.

 

Vince Civitanova si scioglie in consiglio: escono l’assessore Gabellieri, Pizzicara, Polverini e Lazzarini

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X