Vince Civitanova si scioglie in consiglio:
escono l’assessore Gabellieri,
Pizzicara, Polverini e Lazzarini

POLITICA - L'assessore al turismo e i tre consiglieri eletti nella lista del sindaco Ciarapica abbandonano la civica in vista delle regionali
- caricamento letture

 

gabellieri-santini-1-325x244

L’assessore Maika Gabellieri

 

Vince Civitanova sparisce dal consiglio comunale, fuga dalle civiche in vista delle regionali. Anche la lista del sindaco Fabrizio Ciarapica, quella che ha contribuito in maniera determinante alla sua vittoria e che ha ottenuto il maggior numero di assessori e posti di potere, si sgonfia. Con poche righe i consiglieri Vincenzo Pizzicara, Fabiola Polverini e Armando Lazzarini, assieme all’assessore Maika Gabellieri escono dalla lista. La consigliera Monia Rossi era già uscita tempo fa. «Visto il particolare scenario politico locale che presenta la necessità di una profonda riflessione e dialogo per definire nuove linee politiche, noi consiglieri Vincenzo Pizzicara, Fabiola Polverini, Armando Lazzarini uniti all’assessore Maika Gabellieri della Lista Civica di Vince Civitanova usciamo dalla stessa, per riflettere, liberi da ogni condizionamento, sui cambiamenti repentini locali in essere. Nonostante questa situazione, proseguiremo la nostra attività di consiglieri e amministratori di maggioranza, con l’impegno morale di fare le nostre valutazioni e scelte in coerenza con il nostro pensiero politico» – le stringate righe di comunicato. Vince Civitanova rimane in vita (ne fa parte ancora l’assessore Fausto Troiani e la segretaria Claudia Giulietti). La fuga dalle civiche e il ritorno nei partiti era un processo avviato da un po’. Il primo a tornare in un partito (Forza Italia) è stato il civico Claudio Morresi, presidente del consiglio comunale e da sempre civico della lista fondata dall’allora sindaco Erminio Marinelli. Ma anche altri consiglieri eletti nelle civiche sono confluiti poi nei partiti tradizionali. E’ anche il caso dei consiglieri Paolo Nori (eletto in Vince Civitanova) e Costantino Cavallo (in Noi con Ciarapica) e poi confluiti in Fratelli d’Italia. Ma recentemente il ritorno più eclatante è stato quello del sindaco Fabrizio Ciarapica, tesserato di Forza Italia e in odor di candidatura regionale.

(l.b.)

Ciarapica, battesimo di Forza Italia: «Modello Civitanova da esportare in Regione»

Vince Civitanova perde il capogruppo, Nori e Cavallo passano a FdI «Se Ciarapica punta alla Regione lo dica»

Forza Italia cresce e riparte dai moderati: entrano Morresi, Mercuri e Garbuglia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X