«Non volevo lasciare soli i bambini,
ero scesa un attimo per mangiare»

MACERATA - La mamma dei due bimbi che ieri sera sono stati soccorsi in via Lauro Rossi: «Dopo averli messi a letto sono andata al negozio di kebab, pensavo di tornare in 10 minuti invece era pieno di gente. Da pochi giorni viviamo in questa casa e loro piangono perché non si sono ancora abituati»
- caricamento letture
bambini-via-lauro-rossi-2-650x488

I passanti sotto la finestra, a terra il materasso

 

di Gianluca Ginella

«Ero uscita per prendere da mangiare, sono scesa e tornata subito. Non volevo lasciare soli i miei figli. Quando sono uscita dormivano e pensavo di rincasare nel giro di 10 minuti, invece ci ho messo mezz’ora ma perché c’era coda al negozio di kebab dove sono andata».

bambini-via-lauro-rossi-4-1-650x433Così la mamma dei due bambini, di 2 e 4 anni, che ieri sera sono stati soccorsi da passanti, vigili del fuoco, polizia e 118 dopo che uno di loro, il maggiore, si è affacciato alla finestra di casa piangendo e urlando e sporgendosi pericolosamente dalla finestra su uno stendino. L’episodio è avvenuto in pieno centro a Macerata, in via Lauro Rossi, intorno all’1 di notte. I bambini vivono con la madre «sono separata – spiega –  e i miei figli piangono perché quella è una casa nuova per loro, sono qui da pochi giorni e non si sono ancora abituati. Ieri sera sono tornata dal lavoro, ho dato loro da mangiare – continua la mamma – e poi li ho messi a letto. A quel punto sono uscita per andare a mangiare qualcosa anch’io. Sono andata al kebab in corso Cairoli e pensavo in 10 minuti di tornare. Invece ieri c’era molta gente a prendere da mangiare e anche se ho cercato di fare più in fretta possibile ci ho messo una mezz’oretta per tornare». Nel frattempo i bambini si sono svegliati e il più grande ha iniziato ad urlare. In strada si è radunato un gruppo di passanti e residenti, qualcuno ha sistemato un materasso sotto la finestra da dove si sporgeva il bambino. Poi sono arrivati i soccorsi. I vigili del fuoco sono entrati nella palazzina, hanno raggiunto il secondo piano e  sfondato la porta della casa per raggiungere i bambini. «Mi dispiace per quello che è successo, mi sono spaventata perché non era mai accaduta una cosa così» continua la mamma. I piccoli «ora stanno bene. Questa mattina sono a casa e stanno giocando, più tardi andiamo a pranzo. Ripeto: sono pochi giorni che viviamo qui e non è la prima volta che a causa di questo il bambino piange così. Era successo anche l’altro giorno e l’avevo calmato. Non sono ancora abituati a questa casa nuova».

Lasciano in casa i figli piccoli, pianti e urla disperate in centro: bimbo rischia di cadere dalla finestra

bambini-via-lauro-rossi-3-1-650x488

La finestra con lo stendino da dove si è affacciato il bambino

bambini-via-lauro-rossi-1-650x433



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X