Sigarette ai minori, il tabaccaio:
«Ho pagato la multa
e la mia attività è aperta»

MACERATA - Il gestore del locale di piazza Pizzarello: «Non siamo chiusi. Riconosco in pieno la mia colpa. Dispiace perché questa attività è la mia vita. Vendo un prodotto molto particolare, come i tabacchi, circondato da un mondo di contraddizioni». Il questore: «La seconda volta è prevista per legge la chiusura definitiva della rivendita»
- caricamento letture

 

Tabaccheria-1-650x488

La tabaccheria sanzionata dalla questura (foto di Fabio Falcioni)

 

di Giacomo Gardini

«La mia tabaccheria è aperta, ho pagato la multa. Riconoscono la mia colpa». A parlare è il proprietario della tabaccheria di piazza Pizzarello che da ieri è al centro dei riflettori a Macerata. Il motivo? Dalla segnalazione di alcuni genitori nei giorni scorsi, sono scattati i controlli delle forze dell’ordine in borghese, che hanno appurato la vendita nel tabacchi di sigarette a minorenni. Tabaccheria-2-325x244Il questore Antonio Pignataro non ha esitato a prendere provvedimenti: multa salata e 15 giorni di sospensione della licenza (evitabili regolarizzando la propria posizione), come comunicato ieri dalla Questura. «Si è limitato tutto a una semplice contravvenzione – dice il titolare, che chiede di non comparire con nome e cognome -. Ho già saldato il conto questa mattina, riconoscendo in pieno la mia colpa». Insieme al pentimento, però, arriva l’amarezza, per una vita di sacrifici, e la consapevolezza di commerciare un bene molto delicato: «Il 15 dicembre compirò 5 anni di attività. E’ la mia vita: mi sveglio ogni mattina alle 5, lavoro sodo senza concedermi troppo tempo per me. Ho ingaggiato persino una ragazza che segue la mia pubblicità sui social, perchè ci tengo a lavorare al meglio delle mie possibilità. La verità è che vendo un prodotto molto particolare come i tabacchi, circondato da un mondo di contraddizioni. A Macerata si vive nel mondo del silenzio – conclude il proprietario – io invece cerco di parlare chiaro: ho invitato i genitori a farsi primi responsabili di quanto accade ai loro figli. Nel giro di poche ore ho ricevuto tantissime attestazioni di affetto dai miei clienti». Il questore Antonio Pignataro sulla vicenda dice che: «la seconda volta è prevista per legge la chiusura definitiva della rivendita e multa fino a 8mila euro».

Sigarette vendute ai ragazzini, chiusa una tabaccheria



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X