facebook twitter rss

Pieroni vs M5s sui fondi Ue per il sisma:
«Hanno strumentalizzato, restino a Roma»

SENTENZA - Il Tar ha dato ragione alla Regione rispetto al ricorso dei comitati, ma la polemica non si arresta. L'assessore al Turismo se la prende con «alcuni sedicenti pseudo onorevoli, su tutti Terzoni dei 5 stelle, appoggiata da alcuni "esimi" colleghi del centro-destra» per essere intervenuti sulla questione «senza neanche studiare la documentazione, dimostrando grande disonestà intellettuale»
domenica 19 Maggio 2019 - Ore 20:38 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

33 Condivisioni

Moreno Pieroni

«Dopo le numerose polemiche sull’utilizzo dei fondi europei per la valorizzazione turistica il Tar ha ritenuto legittimo il provvedimento della Giunta regionale. Trovo giusto che i comitati abbiano voluto chiedere chiarimenti, incredibile invece che alcuni sedicenti pseudo onorevoli abbiano strumentalizzato questa vicenda». Così Moreno Pieroni, assessore regionale al Turismo, punta il dito contro i parlamentari (una su tutte Patrizia Terzoni del Movimento 5 stelle), per i loro interventi che hanno attaccato la Regione per come ha speso i fondi aggiuntivi per il sisma. Due giorni fa la sentenza del Tar ha dato ragione a palazzo Raffaello, dopo che i comitati dei terremotati avevano fatto ricorso impugnando una delibera di giunta con cui venivano finanziati diversi interventi, anche al di fuori del territorio colpito dal sisma. «Ritengo giusto – dice Pieroni -, che i Comitati del terremoto abbiano voluto chiedere chiarimenti, ma trovo invece incredibile come alcuni sedicenti pseudo onorevoli, su tutti l’onorevole Terzoni dei 5 stelle, appoggiata da alcuni “esimi” colleghi del centro-destra, abbiano strumentalizzato questa vicenda, senza neanche studiare la documentazione, dimostrando grande disonestà intellettuale. Ma fatto ancora più grave, che denota grande ignoranza in materia, è pensare di fare promozione turistica dividendo le Marche! Questi grandi strateghi che non conoscono neanche il territorio, visto che non lo frequentano molto, anzi direi sono sempre assenti, farebbero bene a restarsene a Roma, magari eviterebbero queste brutte figure! Tornando alla sentenza del Tar, che conferma la buona fede con cui quotidianamente cerchiamo di essere vicino al territorio, promuovendone le eccellenze, rappresenta un ulteriore stimolo a continuare il lavoro iniziato di concerto con i Comuni interessati e le associazioni di categoria e soprattutto a tenere sempre alta l’attenzione laddove si presentino maggiori criticitá».

Fondi sisma spesi fuori dal cratere, Tar boccia il ricorso dei comitati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X