facebook twitter rss

Rubano attrezzi da lavoro,
arrestati due uomini

IL FURTO è stato messo a segno in un'azienda di Numana, bottino 25mila euro. Devono anche rispondere della ricettazione di un camion, sparito da Potenza Picena e usato per il colpo. Uno degli arrestati è stato catturato in un residence a Porto Recanati
martedì 14 Maggio 2019 - Ore 10:28 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
15 Condivisioni

Il furto ripreso dalle telecamere

 

Accusati di furto e ricettazione, arrestati due uomini, di cui uno trovato in un residence a Porto Recanati e l’altro in un campo rom a Padova. Altre due persone denunciate per ricettazione. Ieri i carabinieri della stazione di Numana, hanno agito a Porto Recanati e Padova. Due persone di etnia rom sono finite in manette in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare emessa il 6 maggio scorso dal tribunale di Ancona. I due sono ritenuti gli autori di un furto che risale al 28 agosto dello scorso anno compiuto in una ditta di Numana che lavora nel settore della torneria automatica: un carrello portautensili, cassette porta attrezzi e numerosi attrezzi da lavoro e materiale in ottone. Merce che ha un valore di circa 25mila euro. I due, S. M., 20 anni e S. J., 30, sono accusati anche di ricettazione di un autocarro sparito da Potenza Picena e che sarebbe poi stato utilizzato per commettere il furto a Numana. Gli arrestati sono stati portati uno nel carcere di Montacuto di Ancona e l’altro nel carcere di Padova. Gli altri due denunciati, residenti nel Fermano, sono accusati di ricettazione di parte della refurtiva (utensili per officina meccanica per un valore di 3.500 euro), che è stata già recuperata e restituita al proprietario lo scorso settembre.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X