La spiaggia delle Due Sorelle
è la più bella d’Italia

LA CLASSIFICA di Skyscanner.it incorona la Perla del Conero, ogni anno meta di migliaia di turisti da tutto il mondo. E' la prima nella lista stilata dal sito in base al gradimento degli utenti e fattori quali lo stato delle acque e la pulizia del litorale
- caricamento letture

due-sorelle

foto d’archivio

 

Spiagge più belle d’Italia: Skyscanner.it incorona le Due Sorelle. La perla del Conero rientra tra le 15 cale scelte dal sito turistico in base a diversi fattori:  la pulizia delle spiagge, lo stato delle acque, l’unicità del paesaggio circostante e i commenti che i viaggiatori hanno lasciato sui canali social di Skyscanner. Così, il sito descrive la spiaggia delle Due Sorelle, inserita per prima nella lista delle cale più belle:  «Gli amanti delle spiagge dalla bellezza semplice e spartana si innamoreranno di questo candido “fazzoletto” bagnato dall’Adriatico. Raggiungibile solo via mare con i traghetti che partono da Numana, oppure pagaiando in kayak o con il sup, la Spiaggia delle Due Sorelle di Sirolo è il simbolo iconico della meravigliosa Riviera del Conero. Ghiaia fine e piccoli ciottoli levigati caratterizzano questo lido spettacolare, che prende il nome dai bianchi scogli gemelli che spuntano dal mare cristallino e che tanto assomigliamo a due “sorelle”». A seguire, ci sono la Baia del Buon Dormire (Campania), Punta Prosciutto (Puglia), Spiaggia di Cala Spalmatore (Sardegna) , Cala del Bue Marino (Sicilia), Spiaggia Valle dell’Erica (Sardegna), Spiaggia La Gravara (Abruzzo), Punta Chiappa (Liguria),  Spiaggia di Sabaudia (Lazio). Lido di Pietragrande (Calabria), Spiaggia del Lago di Tenno (Trentino-Alto Adige), Spiaggia di San Pietro in Bevagna  (Puglia), Cala Bianca, Marina di Camerota (Campania ),  Spiaggia del Lago di Santa Caterina,  (Veneto), Spiaggia delle Ghiaie, Isola d’Elba (Toscana). 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X