Dramma in corso Cairoli,
donna muore dissanguata

MACERATA – Choc oggi pomeriggio quando la 39enne Michela Carlini si è sentita male e ha iniziato a perdere sangue dopo essersi allontanata dall’ospedale dove era ricoverata per un aneurisma. Disperati i tentativi di salvarle la vita
- caricamento letture

 

polizia-cairoli

La volante in corso Cairoli

Morta dissanguata: svolta l’autopsia «Uccisa da un aneurisma, non dall’eroina»

di Gianluca Ginella

Esce dall’ospedale, si inietta della droga e muore dissanguata. Un dramma che si è consumato oggi pomeriggio in corso Cairoli, a Macerata. Michela Carlini, 39 anni, è morta al pronto soccorso del capoluogo nonostante i tentativi dei medici di salvarle la vita. Una scena choc quella che si è presentata nel primo pomeriggio di oggi ai passanti di corso Cairoli. E’ successo intorno alle 15.

michela-carlini1-325x259

Michela Carlini

Prima Michela Carlini si trovava in ospedale per una operazione (era ricoverata da ieri) perché aveva avuto un aneurisma ad una arteria. La 39enne – stando a quanto è stato ricostruito – oggi pomeriggio si è allontanata dal nosocomio da sola. Il personale non l’ha più vista e ha iniziato a cercarla. Nel frattempo la donna ha raggiunto di corso Cairoli. Da quanto è stato ricostruito la donna ha cercato di iniettarsi della droga con una siringa proprio in quell’arteria dove aveva avuto l’aneurisma. Ha iniziato ad uscirle il sangue. Nel giro di poco la situazione è diventata gravissima. La 39enne perdeva sangue e ha iniziato a trascinarsi verso l’ospedale. E’ arrivata alla fine di corso Cairoli, poi è riuscita ad attraversare la strada in via Gigli e davanti a sé aveva la salitina che va all’obitorio. Ha fatto ancora qualche metro. Poi non ce l’ha fatta più e si è accasciata a terra. E’ lì che l’hanno trovata gli operatori del 118. La situazione era disperata. Gli operatori dell’emergenza hanno cercato di rianimarla, l’hanno portata al pronto soccorso e i medici hanno cercato di farla riprendere. Alla fine dopo quasi un’ora di tentativi, il personale medico si è arresto. Per ricostruire quello che era accaduto in corso Cairoli sono intervenuti gli agenti delle volanti. In un primo momento si era sparsa la voce che una donna, appena uscita dall’ospedale, avesse iniziato a perdere sangue a causa di punti che si erano aperti. Solo più tardi è stato ricostruito quello che era successo.

 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X