Ex Upim, la rabbia dei commercianti:
«Amministrazione incomprensibile»

MACERATA - L'associazione che raccoglie gli esercenti del centro contro il sindaco e la giunta: «Basiti di fronte all'atteggiamento ostile dimostrato nei confronti di Unimc. Ci sfugge l'obiettivo del Comune, speriamo che le trattative riprendano»
- caricamento letture
Sferisterio_CuoreAdriatico_FF-5-e1530107184432-650x640

Romano Carancini

 

«Rimaniamo basiti di fronte all’atteggiamento ostile dimostrato dall’amministrazione comunale nei confronti di Unimc e a questa ci sentiamo solidali». Ex Upim: anche l’associazione “Commercianti centro storico” contro il sindaco Romano Carancini e la giunta.  Continuano a farsi roventi le polemiche sulla rinuncia dell’università al progetto di  un polo didattico nei locali inutilizzati del centro. Dopo le eccezioni sollevate dal Comune infatti, secondo cui le aule nel seminterrato non sarebbero sufficientemente illuminate, ieri è arrivato lo strappo del rettore Francesco Adornato che ha parlato di «un clima politico ostile». L’università dunque ha abbandonato l’idea di ridare nuova vita all’ex Upim. E così nel mirino sono finiti il sindaco e l’amministrazione, che dopo le accuse dell’opposizione e l’appello del Pd, ora devono incassare anche le critiche dei commercianti.  «Ciò che veramente sfugge – spiega l’associazione – è l’obbiettivo che il Comune si è prefisso relativamente al futuro del nostro centro storico. Quali i progetti? Quali le intenzioni? Prima non abbiamo compreso la volontà di creare un salotto vuoto ancora non arredato ma anzi carente di cura, ora non compendiamo il perché dell’inasprimento dei rapporti con quella che sembrava essere rimasta l’ultima risorsa della città sulla quale puntare: l’università. Ci auguriamo quindi che le trattative tra i due enti riprendano al più presto, affinché i locali dell’ex Upim possano tornare a nuova vita, aumentando così il decoro del centro e contribuendo a quel tocco di maggiore vivacità che da soli, senza un sistema di rete, non si è in grado di aggiungere».

Ex Upim: Carancini nella bufera «Si sente onnipotente, sta rovinando la nostra città»

Ex Upim, appello Pd a sindaco e rettore: «Il progetto vada avanti»

LO STRAPPO Unimc rinuncia all’ex Upim: «Ostilità politica, un cammino minato»

Ex Upim, aule troppo buie nel progetto Carancini: «Nessuna bocciatura Unimc ha tempo per una soluzione»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X