Polizia, un anno di attività:
84 arresti e 473 denunce
In campo 5.730 equipaggi

SICUREZZA - Il bilancio di 12 mesi di attività in provincia: lotta allo spaccio, servizi di prevenzione, controllo dell'immigrazione. Sulle strade ritirate il doppio di patenti. Domani la festa per i 166 anni del Corpo
- caricamento letture

 

779d67c4-ff89-43e3-bfc0-5cff3f0200b3-325x244

 

Duemila posti di controllo, 22mila persone identificate, 84 arresti, 473 denunce e 32mila chiamate al 113, 18 i chili di droga sequestrati. Sono alcuni dati di un anno di attività della polizia in provincia di Macerata a partire dal marzo dello scorso anno e fino al 28 febbraio scorso. Attività di controllo, sotto la direzione del questore, Antonio Pignataro, che sono state rafforzate in seguito al delitto di Pamela Mastropietro, la 18enne romana uccisa il 30 gennaio scorso a Macerata e al raid razzista compiuto il 3 febbraio da Luca Traini che sparò a sei persone africane. Un anno che ha visto l’avvicendarsi a Macerata di tre questori: da Giancarlo Pallini che era andato a dirigere la questura di Ferrara, al suo sostituto, Vincenzo Vuono che ha poi lasciato il posto ad Antonio Pignataro.

questore-antonio-pignataro-2-650x433

Il questore Antonio Pignataro insieme ad alcuni agenti della questura di Macerata

Un anno divenuto intensissimo negli ultimi mesi. Domani la polizia festeggerà i 166 anni della fondazione al teatro Lauro Rossi. Location per la prima volta diversa rispetto alla caserma Paola dove la festa della polizia si era svolta negli ultimi anni nel segno dell’austerity. Il motto, anche quest’anno, è “Esserci sempre”, per rimarcare la volontà di farsi trovare pronti a svolgere il proprio dovere. Nel corso della cerimonia di domani saranno consegnati encomi e lodi al personale della polizia che si è distinto nel corso del servizio e saranno anche premiati gli alunni dell’Istituto “Luigi Lanzi” di Corridonia e della scuola “Dante Alighieri” di Macerata, vincitori a livello provinciale del concorso “PretenDiamo legalità”.
L’attività sul campo ha visto impiegati 5.730 equipaggi nell’arco di 12 mesi, per oltre un milione e 450mila chilometri percorsi. 32.324 le chiamate al 113, di cui 23.003 sono state utili ai fini dell’intervento.
pol2-650x391CONTROLLO DEL TERRITORIO – Gli uffici Prevenzione generale e soccorso pubblico della questura e del commissariato di Civitanova hanno impiegato 2.760 equipaggi nell’arco delle 24 ore. I posti di controllo su strada sono stati 2.121 nel corso dei quali sono state identificate 22.714 persone e controllati 13.654 veicoli. 4.723 i controlli eseguiti a persone sottoposte a misure restrittive. In totale sono state arrestate 84 persone, erano state 70 nello stesso periodo tra 2016 e 2017. 473 le persone denunciate, erano 347 nei 12 mesi precedenti. 1.587 i reati denunciati alla polizia.

DROGA – Degli 84 arresti avvenuti, 24 sono per droga (36 le denunce per spaccio e 69 le persone segnalate alla prefettura). Sono 12,8 i chili di marijuana sequestrati, 908 i grammi di cocaina, 726 i grammi di eroina e 4,4 i chili di hashish.

PREVENZIONE – 172 i fogli di via obbligatori (erano 93 nel periodo compreso tra marzo 2016 e febbraio 2017), tra questi 9 a sciacalli trovati nei territori colpiti dal terremoto. 15 i daspo, due le persone ammonite per stalking, 25 gli avvisi orali.

SULLA STRADA – Per quanto riguarda il lavoro della Polizia stradale: sono 12mila le violazioni accertate, 510 le patenti ritirate, che significa oltre il doppio rispetto al marzo 2016-febbraio 2017 (erano 233). 344 le segnalazioni per guida in stato di ebbrezza o sotto effetto di stupefacenti che sono anche qui raddoppiate (erano state 168 tra marzo 2016 e febbraio 2017). 810 gli incidenti rilevati di cui 12 mortali e 430 con feriti. 54.571 persone identificate e 46.136 i veicoli controllati. 2.874 pattuglie effettuate, erano state 1.761 nel periodo compreso tra marzo 2016 e febbraio 2017.

POSTALE – La polizia postale ha perseguito 207 reati e denunciato 91 persone.

blitz-interforze-centro-elicottero-polizia-civitanova-6-650x434

Recenti controlli a Civitanova con l’elicottero

IMMIGRAZIONE – Sono, al 28 febbraio 2018, 29.727 i cittadini stranieri non comunitari soggiornanti in provincia (esclusi di minori). I permessi di soggiorno in corso di validità sono 26.914 di cui: 9.296 per lavoro subordinato, 1.915 per lavoro autonomo, 14.970 per motivi di famiglia e 733 per motivi di studio. Quelli emessi per la prima volta sono stati 3.140. Sessantasei persone sono state intimate a lasciare il Paese perché non in regola. 18 gli accompagnamenti eseguiti di cui 6 alla frontiera e 13 nei centri di permanenza temporanea. Sono stati, inoltre, identificati 583 cittadini stranieri, 464 dei quali provenienti dagli sbarchi sulle coste italiane e 119 “extra sbarchi”. Le richieste di protezione internazionale sono state 684. In provincia di Macerata sono 812 gli extracomunitari accolti come richiedenti protezione internazionale (666 nei Cas e 146 nei progetti Sprar).

rapina-macerata-poste-via-lorenzoni-4-650x488SCIENTIFICA – Trentanove i sopralluoghi degli uomini della polizia scientifica, 343 le analisi di sostanze stupefacenti con Narcotest, 98 gli elaborati per individuare persone indagate. 2.147 i fotosegnalamenti per la legge Boss-Fini.

ARMI – Sono 252 i nulla osta emessi dalla Divisione amministrativa, sociale e immigrazione della questura di Macerata per l’acquisto di armi da tenere in abitazione. 23 i pareri positivi su richieste di porto di pistola.
SCUOLE E TUTELA DELLE DONNE VITTIMA DI VIOLENZA – Anche l’anno trascorso ha visto la questura partecipare con il proprio personale alla campagna “Questo non è amore”, per il contrasto alla violenza di genere. Gli incontri si sono svolti nei grandi luoghi di aggregazione quali centri commerciali, mercati settimanali e nelle scuole.

camper-polizia-gianfrancesco-cataldo-solidarietà-violenza-donne-macerata-2016-foto-ap-11-650x433

Il camper della polizia nel corso dell’iniziativa Questo non è amore

La Polizia nell’ambito del progetto “Educazione alla legalità”, nell’anno scolastico 2017/2018, ha attuato una campagna educativa nelle scuole che nell’anno in corso ha coinvolto sinora 27 istituti scolastici di cui 11 scuole primarie, 16 scuole secondarie di primo grado, 7 scuole superiori. L’attività si è svolta nell’ambito di 18 territori comunali della provincia: Macerata, Civitanova Marche, Cingoli, Castelraimondo, Appignano, Tolentino, Corridonia, Camerino, Fiuminata, Fiastra, Monte San Giusto, Pollenza, San Severino Marche, Montefano, Potenza Picena, Pioraco, Treia e Urbisaglia. Gli studenti incontrati dalla polizia sono stati 2.598 cui: 727 alunni della scuola primaria, 1.146 alunni della scuola secondaria di primo grado, 725 alunni della scuola superiore.

(Servizio aggiornato alle 19,15)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =