Cleaning service, 9 giorni
per evitare 14 licenziamenti

CIVITANOVA - L'azienda spiega che dopo gli incontri con il Cda del Cosmari non è arrivata nessuna offerta
- caricamento letture
cleaning-service

Uno striscione di protesta a Civitanova

Quattordici dipendenti della Cleaning service di Civitanova rischiano il licenziamento, tra nove giorni. Tutto nasce dalla cessione dell’appalto per lo spazzamento delle strade a Civitanova, che dal primo aprile passa al Cosmari. «Dopo due incontri tra la Cleaning service e il Cda del Cosmari – scrive l’azienda –, dove abbiamo chiesto la continuità lavorativa dei 14 dipendenti, ad oggi non è stata ancora formulata alcuna offerta formale per l’acquisizione del ramo d’azienda. Riteniamo che a 9 giorni dalla scadenza dell’appalto formalizzare e compiere atti pubblici e legali per l’acquisizione del ramo di azienda non sia possibile e ciò che attende i 14 dipendenti della Cleaning service è la consegna delle lettere di licenziamento».

 

L’appalto passa al Cosmari: 14 dipendenti della Cleaning service verso la mobilità

Cleaning service, Marzetti: «Il sindaco trovi una soluzione»

Licenziamenti alla Cleaning service, l’appello dei 14 dipendenti



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X