Politiche: Salvini pensa al sindaco di Visso
come capolista per le Marche

IL NOME NUOVO - Sono ricorrenti le voci che vogliono Giuliano Pazzaglini come prima scelta del leader del Carroccio
- caricamento letture
Salvini_Fiastra_FF-1

Salvini con la felpa targata Visso

salvini-visso-20-09-17-2-325x244

Salvini con il sindaco Giuliano Pazzaglini

 

La Lega Nord pesca sui Sibillini terremotati in vista delle politiche. E non lo fa a sproposito. Sarebbe infatti il sindaco di Visso Giuliano Pazzaglini il possibile capolista per le Marche voluto dal segretario Matteo Salvini. Un’indiscrezione che trova conferma negli ambienti del partito, da quando il segretario leghista ha fatto la sua comparsa nel Comune terremotato, la scorsa settimana. 

Quando Salvini è andato a trovare Peppina, la 95enne sfollata di Fiastra sfrattata dalla casetta di legno realizzata dalla famiglia dopo il sisma, prima di tutto, con la felpa targata Visso ha visitato insieme al sindaco Giuliano Pazzaglini macerie e cantieri del comune devastato dal sisma (leggi l’articolo). Una tappa dovuta, se si parla di terremoto. Ma che forse nasconde più di un’intenzione da parte del leader del Carroccio, calato sugli Appennini insieme ai parlamentari della Lega (che si sono dedicati invece ai versanti di Lazio e Umbria) e che ha raccolto da Pazzaglini questioni in quantità da sottoporre a Roma. E indiscrezioni vorrebbero infatti che sia proprio lui, uno dei sindaci simbolo dei terremoti del 2016, a essere il nome voluto da Salvini come supporto dalle Marche per le elezioni dell’anno prossimo. Che sia per affinità o strategie politiche, la Lega con questa scelta potrebbe andare a raccogliere consensi dove il Partito democratico, regionale e nazionale, ha seminato scontento in abbondanza con la gestione del post terremoto. E con un sindaco che non l’ha mai mandata a dire su ritardi, inefficienze e problemi (leggi l’articolo). Là dove le casette non arrivano, le scuole riaprono senza alunni e la burocrazia intralcia ogni semplice operazione di rinascita, potrebbe sorgere una nuova stella della Lega Nord targata Centro Italia. E non sarebbe l’unico: a bussare alle porte del Carroccio potrebbe esserci anche qualche esponente di spicco del centro destra, pronto a cambiare aria e casacca.

(redazione CM)

Il sindaco di Visso condanna il sistema: “Presi in giro da Renzi e da tutto il Pd, andremo a dormire sotto la Regione”



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X