Baldassarri pronto per Misano:
“Voglia di tornare a vincere”

MOTO 2 - Il centauro di Montecosaro è arrivato questa mattina nel circuito: "Non ricordo nulla dell'incidente in Olanda ma ora sono tornato in forma, bello carico tanto da mettermi tra i papabili. Posso dire la mia, l'astinenza dal podio vorrei mi spingesse a raggiungere il risultato"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

baldassarri-qatar

 

di Michele Carbonari

È arrivato questa mattina nel circuito di Misano Adriatico Lorenzo Baldassarri. Il centauro di Montecosaro è pronto a rivivere un weekend emozionante, cercando di bissare il successo straordinario della scorsa stagione nel Gran Premio di San Marino nella Moto2. Il pilota della Kalex ha recuperato pienamente dall’infortunio alla caviglia dopo l’incidente in Olanda del 24 giugno. Nelle gare successive a cui ha preso parte (Repubblica Ceca, Austria e Gran Bretagna) Baldassarri non è riuscito a conquistare punti. Il podio manca esattamente da un anno e il gp di Misano sarebbe l’occasione giusta per riassaporare uno dei primi tre posti, di fronte ai propri tifosi. Un opportunità per ridare slancio ad una stagione che fin qui ha visto racimolare solamente 39 punti al pilota del team Forward. «Stamattina nel paddock sentivo già un’aria diversa dagli altri gran premi e da quando veniamo qui per allenarci. Mi sento molto carico, finalmente sono in forma. Ho ripreso dall’infortunio alla caviglia – esordisce Lorenzo Baldassarri -. Dell’incidente in Olanda non ricordo nulla. Sono stato fortunato ad essermi rotto solo il malleolo. A parte qualche altro acciacco direi che è andata bene. Non ci voleva perché dopo Barcellona ero tornato competitivo. Poi ho dovuto saltare una gara e riprendere nuovamente la forma».

Lorenzo-Baldassarri-2-400x267

Lorenzo Baldassarri a Misano

Baldassarri precisa: «La caduta di Silverstone è stata un peccato, potevo raggiungere la top 5. L’importante è comunque aver ritrovato la velocità prima di Misano. Ho un ricordo bellissimo della vittoria dello scorso anno. Mi emoziono ogni volta che la rivedo. Adesso però devo cercare di mettere da parte queste sensazioni, tanto non si dimenticheranno mai. Quest’astinenza dalle emozioni e dal podio, vorrei mi spingessero a poter riviverle nuovamente nella gara di domenica. Uno stimolo per raggiungere il risultato – sottolinea – La pista non è delle migliori del mondiale, non ci sono cambi di pendenza o grandi curvoni. È comunque un ambiente fantastico grazie all’atmosfera creata dai tifosi. So che il mio funclub si è organizzato e lo ringrazio perché è sempre presente, mi dà una gran carica – conclude il pilota di Montecosaro -. Purtroppo quest’anno non c’è Valentino Rossi. Farà un effetto strano agli appassionati ma io spero di poter farli divertire ugualmente e mettere una pezza a questa lacuna. Per la gara di Moto2 temo soprattutto Morbidelli, Pasini e Bagnaia. Da non sottovalutare Nakagami e Luthi. Però io sono pronto e carico da mettermi tra i papabili, posso dire la mia». Le qualifiche sono in programma sabato pomeriggio a partire dalle 15.05. La gara, valevole per il 13esimo appuntamento del mondiale, ci sarà domenica alle 12.20.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X