Devastazione e furti:
colpi in piscina e in 3 palazzetti

CAMERINO - Ladri scatenati nella notte, vanno a segno quattro volte in vari impianti della città ducale. Danni per oltre 10mila euro
- caricamento letture
piscina camerino- (7)

Parte dei danni alla piscina di Camerino

 

di Monia Orazi

Diecimila euro di danni alla piscina di Camerino ed agli infissi degli impianti sportivi universitari e comunali, in località Le Calvie. Tutto per rubare poco più di 500 euro in contanti ed alcune centinaia di euro di spiccioli dei distributori. E’ questo il bilancio della notte di raid dei ladri, che intorno alle 4 del mattino hanno colpito, complici il buio ed il silenzio, una zona lontana dalle case. Ad immortalarli le telecamere di sorveglianza delle strutture, difficile però riconoscerli. Ad agire sarebbero stati almeno in tre, con uno a fare da palo fuori alla recinzione, passando prima per la piscina, a seguire il vicino palazzetto dello sport comunale, poi il palazzetto universitario “Orsini” del Cus ed il palazzetto per l’arrampicata sportiva.
In base ad una prima ricostruzione, tutto è iniziato nella zona della piscina, di proprietà comunale, ma gestita dalla Olimpia per conto del Comune di Camerino. I malviventi per entrare si sono recati sul retro, costeggiando a piedi la vasca esterna, hanno poi tolto il vetro in basso e sono entrati. Poco prima erano passati nel magazzino esterno dove ci sono le attrezzature tecniche, prendendo una grossa mazza, usata per rompere i muri ed i vetri antisfondamento delle porte. Una volta dentro, notando dalle vetrate la presenza di un impianto termico, hanno iniziato a fare un buco nel muro, ma si sono trovati davanti un armadio di metallo che hanno iniziato a tagliare. Probabilmente spinti dalla fretta e per la resistenza del metallo, hanno cambiato meta, andando verso il vicino ufficio dove hanno fatto un altro buco. Qui hanno messo tutto a soqquadro, razziando circa 150 euro in contanti che si trovavano custoditi nella cassa, le somme delle quote degli atleti e degli appassionati che frequentano la piscina. Non contenti si sono spostati davanti all’entrata, per non far suonare l’allarme hanno fatto due buchi nel muro della reception, da dove hanno tirato via due cassettine metalliche contenenti pochi spiccioli, ripuliti anche i due distributori di cibo e bevande all’ingresso. Questa mattina le prime ad accorgersi del fatto, sono state le donne delle pulizie.

Uffici devastati dai ladri

Uffici devastati dai ladri

Nel corso della mattinata diverse persone sono giunte sul posto per nuotare, ma hanno trovato il cartello “Chiuso per furto”, dentro gli addetti dell’Olimpia, dopo i rilievi dei carabinieri, hanno lavorato incessantemente per rimettere tutto a posto e riaprire quanto prima, probabilmente nel tardo pomeriggio. Una volta fuori, i ladri hanno puntato il palazzetto comunale. Qui sono entrati da una porta laterale togliendo il vetro ed hanno ripulito due distributori di cibo, per un bottino con circa duecento euro di monetine. Terzo colpo al palasport universitario Orsini, gestito dal Cus. Per entrare hanno rotto il vetro in basso della porta di entrata laterale sinistra, guardando verso Camerino. Una volta dentro hanno scassinato i distributori di snack, prendendo le monete all’interno. Poi hanno rotto un armadio e la piccola cassettina dove i responsabili del Cus tenevano circa 100 euro in contanti. Smontata anche una porta di un ufficio al piano terra, dove i ladri non hanno trovato niente da rubare. Ultima tappa al vicino palazzetto dell’arrampicata, anche qui sono entrati dalla porta in vetro laterale sinistra, rompendo gli infissi, sfondata una porta interna hanno poi ripulito i distributori. La mazza usata dai ladri per fare i furti è stata abbandonata davanti al prato della struttura. “Stimiamo almeno cinquemila euro di danni agli infissi”, ha detto Fabrizio Cambriani del Cus. “Non so cosa pensassero di rubare qui – ha affermato Gianluca Broglia dell’Olimpia – ci saranno almeno 5mila euro di danni”. Sul posto a mezzogiorno per un sopralluogo anche il sindaco di Camerino, Gianluca Pasqui: “Di fronte ad una scena come questa sono senza parole, la nostra non è più la zona tranquilla di una volta”. Soltanto pochi giorni fa agli impianti sportivi gli under 16 di basket erano stati derubati di due cellulari, mentre di tanto in tanto gli incauti, impegnati nelle attività sportive, che lasciano oggetti di valore nelle auto in sosta sono vittime di furti. Di recente due furti di lieve entità nelle scuole, con i distributori ripuliti degli spiccioli e ingenti danni agli infissi. Sul furto indagano i carabinieri del Nucleo operativo e della Compagnia di Camerino, coordinati dal capitano Vincenzo Orlando.

(Servizio aggiornato alle 14,30)

piscina camerino- (6)

Uffici devastati dai ladri

I distributori scassinati

I distributori scassinati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X