Palazzo degli Studi, partiti i lavori
Cerolini si fa avanti per il cinema Italia

MACERATA - Aperto oggi il cantiere per il restauro delle facciate dello storico edificio del centro di proprietà della Provincia. Sul tavolo del presidente Pettinari arriva la proposta del patron della Civitanovese che gestisce l'adiacente caffè Venanzetti: l'idea è farne uno Sferisterio al coperto
- caricamento letture
Lavori Palazzo Studi Macerata_Foto LB

Partiti i lavori a Palazzo degli studi

Lavori Palazzo Studi Macerata_Foto LB

 

di Claudio Ricci

(foto di Lucrezia Benfatto)

Palazzo degli studi: partito il restyling. Intanto negli uffici della Provincia arriva la proposta dell’imprenditore Giuseppe Cerolini su un grande progetto artistico culturale per riaprire il Cinema Italia.

Andando con ordine. Da stamattina come annunciato dalla Provincia (leggi l’articolo) la struttura nel cuore del centro di Macerata è nelle mani della ditta Baruffaldi Roberta di Cento in provincia di Ferrara per i lavori di restauro che riguarderanno le facciate di via Gramsci e corso Matteotti. L’importo dell’operazione seguita dal responsabile tecnico della Provincia Arianna Cingolani è di 650mila euro. Tempi previsti di realizzazione 180 giorni lavorativi, (esclusi i festivi) per una consegna stimata per settembre. I due lati dell’edificio subiranno lo stesso intervento già approntato alla facciata di piazza Cesare Battisti. L’operazione si concentrerà sul rifacimento delle parti decorative sporgenti in cemento danneggiate dalle infiltrazioni d’acqua che hanno ossidato le strutture interne in ferro. Un problema che due anni fa si era mostrato in tutta la sua gravità con il cedimento di un capitello dalla facciata di via Gramsci per fortuna senza conseguenze (leggi l’articolo).

Lavori Palazzo Studi Macerata_Foto LB

La facciata di via Gramsci

Lavori Palazzo Studi Macerata_Foto LB

I mezzi della ditta che si occuperà del restauro su corso Matteotti

Le facciate verranno riconsolidate e i il restauro riguarderà anche i cornicioni interno ed esterno del tetto che verranno impermeabilizzati. Contestualmente si procederà al restauro del tetto della sala Giovannetti. Anche qui il legno della copertura si è incurvato a causa dell’acqua e verrà sostituito con delle parti metalliche. Tutta la struttura verrà coperta con un impermeabilizzante. La prima fase dei lavori della durata di 2-3 settimane riguarderà l’installazione dei ponteggi che copriranno interamente l’edificio. Un’operazione che occuperà parte della carreggiata sulle vie adiacenti e dei parcheggi a pagamento di via Gramsci che durante la settimana (esclusi il sabato e la domenica) verranno occupati per lasciare spazio ai lavori. Le strisce blu torneranno libere alla fine del montaggio dell’impalcatura. «C’è una certa fretta dell’amministrazione nel portare a termine i lavori – commenta il presidente della Provincia Antonio Pettinari – Prima si fa, meglio è perché siamo nel cuore della città e l’intenzione è di restituire non solo a Macerata ma a tutta la comunità provinciale, soprattutto ai commercianti che qui lavorano e agli studenti del liceo il salotto buono della città. La missione è trasformarlo in un’ulteriore occasione per rivitalizzare il centro storico».

Lavori Palazzo Studi Macerata_Foto LB

Il divieto di sosta per l’installazione del ponteggio

Proprio il Cinema Italia che ha sede nelle fondamenta del palazzo, può tornare a nuova vita grazie al bando che la Provincia si accinge ad emanare entro aprile. Alle diverse proposte già giunte , sul tavolo di Pettinari si aggiunge oggi l’interessamento dell’imprenditore civitanovese Giuseppe Cerolini che vorrebbe trasformare il cinema teatro in uno “Sferisterio al coperto” con un ampia offerta di intrattenimento spalmato su tutto l’anno. Del progetto che rispetta le intenzioni di mantenere la destinazione artistica e culturale del luogo da parte dell’amministrazione provinciale è già stato informato Pettinari. Di certo non è trascurabile la proposta del patron della Civitanovese che ha già rilevato lo storico Caffè Venanzetti, dirimpettaio del cinema Italia in galleria Scipione.

 

L'imprenditore Giuseppe Cerolini, presidente della Civitanovese

L’imprenditore Giuseppe Cerolini

Nelle intenzioni della direzione artistica targata Venanzetti Eventi, staff del gruppo Cerolini, ci sarebbe una stretta collaborazione con le amministrazioni provinciale e comunale e le associazioni (incluse realtà importanti come Sferisterio e Musicultura) per la costruzione di un’offerta culturale che sia aperta il più possibile alle esigenze e alle pulsioni della vita culturale cittadina. Lo spazio diventerebbe un contenitore a 360 gradi di teatro lirico, spettacoli di vario genere – dal cabaret alla prosa – concerti dal vivo eventi, feste, rassegne culturali. Con la gestione dello spazio invece il gruppo Cerolini assumerebbe i costi di gestione e di produzione artistica con grandi nomi dello spettacolo nazionale già pronti a calcare il palco del Cinema Italia. La palla passa ora alla Provincia.

 

 

Lavori Palazzo Studi Macerata_Foto LB

I lavori in corso dall’ingresso del cinema Italia

Lavori Palazzo Studi Macerata_Foto LB

 

Lavori Palazzo Studi Macerata_Foto LB

 

Lavori Palazzo Studi Macerata_Foto LB

Lavori Palazzo Studi Macerata_Foto LB

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X