Spariscono 460mila euro dal conto,
arrestato dipendente di Banca Marche

IN MANETTE - L'uomo lavora alla filiale di San Benedetto, era scomparso il denaro di una cliente tedesca
- caricamento letture

finanza

 

Dipendente di Banca Marche finisce in manette per appropriazione indebita e falso. L’impiegato lavora alla filiale di San Benedetto. Secondo la ricostruzione delle Fiamme gialle, l’uomo avrebbe svuotato il conto corrente di una cliente dell’istituto, una cittadina tedesca che aveva depositato 460mila euro dopo una vendita immobiliare. Denaro che era sparito dal conto corrente della donna, sono in corso le indagini della guardia di finanza per capire la destinazione finale del denaro. L’arresto del bancario arriva dopo le perquisizioni effettuate nel suo ufficio e nella sua abitazione. Le indagini erano partite dopo che la cliente aveva scoperto che le mancavano i soldi dal conto corrente. Nel giro di poco tempo i militari hanno individuato il presunto responsabile dell’ammanco. Raccolti elementi sufficienti gli inquirenti hanno chiesto al gip un ordine di custodia cautelare in carcere che è stata eseguita oggi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X