Lo Sferisterio ride con Enrico Brignano
e la sua evoluzione 2.0

MACERATA - Oltre due ore di gag, musica, immagini e balli in costume hanno divertito il pubblico. Dalla satira politica alle mode del momento, in un viaggio nell'evoluzione umana che corona i 30 anni di palcoscenico del comico romano. Non risponde direttamente a Montanini ma sfodera l'accento fermano
- caricamento letture
Enrico Brignano Sferisterio Macerata_Foto LB (11)

Il comico romano Enrico Brignano sul palco dello Sferisterio

Enrico Brignano Sferisterio Macerata_Foto LB (4)

Enrico Brignano nella coreografia cha ha dato inizio allo spettacolo accanto ai suoi cloni

di Erika Mariniello

(Foto di Lucrezia Benfatto)

Una serata di risate e applausi allo Sferisterio pieno di spettatori nonostante il tempo incerto. Sul palco Enrico Brignano – tra gag divertenti, brani musicali da lui interpretati, balli in costume e immagini proiettate su un maxi schermo – fa un passo in avanti, continuando il discorso della passata stagione teatrale. Enrico Brignano Sferisterio Macerata_Foto LB (9)E, nel suo Evolushow 2.0 parla proprio dell’evoluzione umana, dal paleolitico all’era digitale fatta di chat, app, Internet e messaggini. Un discorso da padre a figlio che, ironizzando su come nasce una vita, da un’epoca all’altra, analizza contraddizioni e cambiamenti dall’antichità ai tempi moderni. Un divertente discorso dove c’è spazio un po’ per tutto, anche per qualche punzecchiata con l’accento fermano al comico Giorgio Montanini in scena in contemporanea a Palazzo Conventati, critico nei confronti dell’artista romano e scettico del suo successo allo Sferisterio (leggi l’articolo) . Dalla scoperta del tempo che, si sa è oggi più che mai è denaro, a quella del fuoco, fino a quella del telefono e dei nuovi modi – freddi e distaccati – di comunicare. Riflessioni, una dietro l’altra in un incalzante monologo durato più di due ore dove Brignano è sul palco da solo.Enrico Brignano Sferisterio Macerata_Foto LB (8) Pensieri sulle emozioni che non si provano più, sui passatempi dei giovani che per fare gli originali se ne inventano una nuova ogni giorno, considerazioni sulle mode del momento, sui tatuaggi, indelebili sulla pelle, ma che ormai sono quasi d’obbligo. Giudizi su questioni alla portata di tutti ma che tutti, o almeno la maggior parte, preferiscono non affrontare davvero. Come le scelte della politica e la non elezione del Presidente del Consiglio, le innumerevoli guerre, i soldi che diventano carta straccia e le banche che chiudono le porte a chi vuole prelevarli e stendono un tappeto rosso a chi, invece, vuole versarli. Enrico Brignano Sferisterio Macerata_Foto LB (12)Brignano – nei testi scritti con l’aiuto di Mario Scaletta, Massimiliano Giovanetti, Manuela D’Angelo, Luciano Federico e Riccardo Cassini – parla di sanità, di religione, di chiesa, di famiglia e di valori su cui ci si basava un tempo e che oggi si sono evoluti in qualcos’altro, quasi mai in modi migliori. Contraddizioni di un mondo popolato da 7 miliardi di uomini dove ogni secondo nascono quattro nuove vite e due se ne vanno per lasciargli il posto. Due ore e mezza di risate che celebrano 30 anni di palcoscenico. «Sono passati 30 anni da quel primo maggio del 1985 quando ho cominciato. In Italia 30 anni non li danno più a nessuno – ha detto ridendo Brignano prima di salutare il pubblico». Qualche minuto per fare il bilancio di tanti anni di spettacoli e per ringraziare gli spettatori per aver preferito lui in una serata all’insegna della comicità a Macerata dove a due passi dall’Arena in contemporanea andava in scena il comico Giorgio Montanini con il suo irriverente “Salvaci dal Bene”.

Enrico Brignano Sferisterio Macerata_Foto LB (10)

Enrico Brignano Sferisterio Macerata_Foto LB (7)

Enrico Brignano Sferisterio Macerata_Foto LB (6)

Enrico Brignano Sferisterio Macerata_Foto LB (5)

Enrico Brignano Sferisterio Macerata_Foto LB (3)

Enrico Brignano Sferisterio Macerata_Foto LB (2)

Enrico Brignano Sferisterio Macerata_Foto LB (1)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =