Civitanovese non ammessa alla serie D
Giocherà in Eccellenza

E' la decisione della Federazione dopo il fallimento della società rossoblu. Certa la permanenza dei giocatori che hanno assicurato che affronteranno il massimo campionato regionale
- caricamento letture
presentazione civitanovese (13)

I tifosi la sera della presentazione della nuova rosa al Lido Cluana a Civitanova

 

di Sara Santacchi

Il timore è diventato realtà: la Civitanovese non giocherà il prossimo campionato di serie D. Lo ha deciso la Federazione che, come riporta il comunicato, ha disposto la “non ammissione al campionato della società avente diritto F.C. Civitanovese 1919 per intervenuto fallimento della società”. Il sodalizio rossoblù giocherà, dunque, in Eccellenza la prossima stagione dopo una lunga estate piena di vicissitudini: dal fallimento, alla messa all’asta della società fino alla ricostruzione della stessa per mano dell’imprenditore Giuseppe Cerolini. Sembrava tutto solo un brutto ricordo, lasciato alle spalle. Le premesse c’erano tutte per ripartire. La società si è subito mossa sul mercato costruendo una rosa importante e portando in rossoblù giocatori di assoluto livello come Ambrosini, Tozzi Borsoi, Carteri e Gadda, per citarne alcuni. La presentazione al Lido Cluana del 25 luglio (leggi l’articolo) davanti ai tifosi era il primo segno della rinascita nella città. Fino a oggi pomeriggio quando, come una tegola, si è abbattuta sulla società la decisione della Figc di escludere la Civitanovese dal prossimo campionato di serie D. La squadra paga il fallimento avvenuto in seguito alla vecchia gestione, ma dovrà affrontare il campionato di Eccellenza, come è successo due anni fa con la Sambenedettese. A meno che la società non decida di fare ricorso. Su questo fronte, il presidente Cerolini si è preso un giorno di tempo per riflettere, insieme ai dirigenti e gli avvocati. Un eventuale ricorso, infatti, farebbe fermare ai box la Civitanovese precludendo un’intera stagione. Nell’ipotesi, poi, che il ricorso non avesse esito positivo, il sodalizio rossoblù rischierebbe addirittura la radiazione sportiva dovendo così ripartire dalla terza categoria. Per le decisioni definitive, comunque, bisognerà ancora attendere qualche ora. Ciò che è certo è che i giocatori hanno confermato la propria permanenza anche nel campionato di Eccellenza quindi, almeno da questo punto di vista, la squadra sarebbe ormai pronta per il massimo campionato regionale che, sulla carta, dovrebbe affrontare da assoluta protagonista.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X