Donato un ecografo
all’ospedale di Kobene

CIVITANOVA - L'apparecchio è arrivato nella struttura grazie all'associazione Rojava Calling. David Bastioli, responsabile locale, qualche settimana fa era andato nei campi curdi in missione umanitaria e ha reso noto il risultato ottenuto grazie allo sforzo dei volontari

- caricamento letture
ecografo a kobane (2)

L’ecografo donato

 

ecografo a kobane (1)

I volontari consegnano l’ecografo

Un ecografo a Kobane grazie all’associazione Rojava Calling. David Bastioli il civitanovese responsabile locale dell’associazione che qualche settimana fa è andato nei campi curdi in missione umanitaria rende noto lo straordinario risultato ottenuto grazie allo sforzo dei volontari. Un ecografo del valore di 8mila euro è ora in funzione nell’ospedale provvisorio di Kobane. I fondi sono stati raccolti durante le iniziative del Rojava calling a Roma, dalla vendita delle arance messe a disposizione da sos Rosarno e dalla vendita di un fumetto. «In queste settimane ci siamo concentrati sull’ecografo perché era lo strumento più urgente richiesto dai medici presenti nei campi profughi – spiega David Bastioli – vogliamo continuare a raccogliere fondi per l’acquisto di nuove ed urgenti strumentazioni e coordinare le partenze di altro personale medico. Come Rojava calling siamo inoltre riusciti, sempre in queste settimane a far arrivare un tir con medicine  e vestiti che avevamo raccolto in diverse iniziative».

(l.b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X