Tagli al Parco, una Smart
al posto del Land Rover

L'ente dei Monti Sibillini, per razionalizzare i costi metterà in vendita il fuoristrada e conserverà l'auto di piccole dimensioni per i consumi modici. Designati i rappresentanti della comunità del parco, al consiglio direttivo dell'ente, entrano Gentilucci e Rinaldi
- caricamento letture
Il Land Rover dei Sibillini

Il Land Rover dei Sibillini

di Monia Orazi

L’obbligo di ridurre i costi incombe anche sul parco nazionale dei Monti Sibillini che già da tempo ha previsto riduzioni di spesa, per restare entro i limiti  previsti dalla legislazione in materia. Nel piano annuale degli automezzi sono stati analizzati i costi sostenuti per le quattro vetture in dotazione all’ente, due Land Rover Defender, un Land Rover Freelander e la piccola ma efficiente Smart. In economicità la Smart batte tutti, con un consumo di 21,76 km per un litro di carburante, 323 euro annuali di assicurazione e 87, 60 euro di bollo. La segue il vecchio Land Rover Freelander con 239 euro di bollo e 550 euro di assicurazione, un consumo medio di 13,40 km al litro. I due Land Rover Defender hanno un consumo medio di 10,51 km al litro, costano 262,80 euro ciascuno di bollo l’anno e ben 825 euro di assicurazione. Per questo l’ente, dopo approfondita analisi ha deciso già di fermare uno dei due Defender, per rientrare nei limiti di spesa. Quest’anno uno dei due veicoli Land Rover Defender saranno messi in vendita con una gara di evidenza pubblica, per l’impossibilità dell’ente parco di sostenerne le spese. Saranno tenute la Smart in buone condizioni e dai consumi contenuti, il Land Rover Freelander perchè è l’unico veicolo che consente il trasporto di più persone su lunghe distanze ed offre tuttora buone prestazioni. Uno dei due Defender sarà tenuto e possibilmente trasformato in un autocarro per il trasporto di merci e beni, necessari alle attività faunistiche del personale del parco.
La comunità del parco dei Sibillini, in cui sono rappresentati i Comuni che ricadono all’interno dell’area protetta, insieme alle istituzioni territoriali superiori, per un totale di 29 componenti, ha eletto nella seduta dello scorso sette novembre i propri rappresentanti all’interno del consiglio direttivo del parco. Dopo la proposta di rinvio del punto, fatta da Filippo Sensi rappresentante del comune di Visso, il rappresentante della regione Umbria Gianfranco Chiacchieroni propone il sindaco di Norcia Nico Alemanno quale rappresentante del territorio umbro, Onorato Corbelli rappresentante del comune di Montemonaco propone quale rappresentante della provincia di Ascoli Piceno Sergio Fabiani, sindaco di Montegallo. Due i rappresentanti per la provincia di Macerata proposti dal sindaco di Fiastra Claudio Castelletti, nelle persone di Alessandro Gentilucci sindaco di Pieve Torina e Marco Rinaldi, sindaco di Ussita. Saranno loro i componenti designati nella successiva votazione, con 13 voti Alemanno, 16 Fabiani, 18 Gentilucci e 13 Rinaldi. Non raggiungono un numero sufficiente di voti i sindaci di Pievebovigliana Sandro Luciani e Mauro Falcucci di Castelsant’Angelo sul Nera. La loro nomina dovrà essere ratificata dal ministero dell’Ambiente. Nel dicembre del 2013 erano stati votati quattro rappresentanti della comunità del parco presso il consiglio direttivo, che è stato necessario revocare per la decadenza dell’allora sindaco di Norcia, Gian Paolo Stefanelli. Insieme a lui erano stati designati il sindaco di Fiastra Claudio Castelletti, Sergio Fabiani sindaco di Montegallo, Sandro Luciani sindaco di Pievebovigliana. La loro designazione non è mai stata seguita dalla nomina effettiva, tramite apposito decreto, da parte del ministero dell’Ambiente, quali componenti effettivi del consiglio direttivo dell’ente, compromettendone parzialmente la funzionalità.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X