Vento a 80 chilometri orari
Paura e danni sulla costa
Vongolare affondate da un traghetto

CIVITANOVA - Molti interventi dei vigili del fuoco nella notte, caduti alberi e cartelloni pubblicitari, sabbia nelle strade. Una nave superfast nel porto di Ancona ha rotto gli ormeggi e affondato 2 pescherecci civitanovesi
- caricamento letture
vongolare affondate 2

Le vongolare danneggiate

vento forte civitanova

Un intervento dei vigili del fuoco a Civitanova stamattina

di Laura Boccanera

Civitanova funestata da forti raffiche di vento con punte fino a 40 nodi nella notte appena trascorsa. La Bora ha soffiato lungo la costa con punte di 80 chilometri orari da mezzanotte e mezzo circa fino alle 2 del mattino tenendo con il fiato sospeso tantissimi cittadini. Paura anche per la marineria che ieri sera doveva tornare in mare dopo il fermo pesca. Dopo un paio d’ore di tempo da lupi però la situazione è tornata sotto controllo. Ma stanotte lo scenario era da brividi con foglie e rami caduti in mezzo alla strada, cassonetti ribaltati e sacchetti dell’immondizia in ogni dove. Al mattino però la situazione è migliorata con strade sgombere. 9 in totale gli interventi eseguiti dai vigili del fuoco, di cui quelli di maggior rilievo a Porto Recanati per una quercia sradicata e a Porto

L'imprenditore Giorgio Cimadamore, titolare dello chalet Cima

L’imprenditore Giorgio Cimadamore, titolare dello chalet Cima

Potenza per un albero in strada. Albero a terra anche a Civitanova sul lungomare nord nei pressi dello chalet Golden beach, mentre all’altezza de Il veneziano è caduta la griglia dei pannelli solari. Sabbia copiosa in alcuni tratti fin sulla strada sempre sul litorale nord mentre in via Saragat i vigili del fuoco sono intervenuti per togliere la pensilina di copertura dei carrelli del supermercato. Cartellone pubblicitario a terra sulla strada che dalla statale conduce al ristorante Orso. 20140923_153300Problemi anche negli chalet: a subire un maggior numero di danneggiamenti, stimati attorno a 20mila euro la concessione di Giorgio Cimadamore sul lungomare sud. Lì in spiaggia ci sono ancora ombrelloni e sdraio e la furia del vento ha sradicato tre ombrelloni, fatto letteralmente volare i tre baldacchini e rotto alcuni lettini. “Abbiamo ancora clienti che sono in hotel e che approfittando delle giornate calde destagionalizzano e si godono il mare, questo è un danno cospicuo però, a questo punto la stagione è finita nonostante la nostra scelta di tenere aperto ancora per qualche settimana” spiega Cimadamore.

20140923_153434

vongolare affondate 1 Molti più danni nell’anconetano dove al porto si è consumata una vera e propria odissea. Il traghetto della Superfast, che collega Ancona con la Grecia, ha rotto gli ormeggi e si è scontrato sulla banchina dove erano ormeggiate le imbarcazioni vongolare, tutte provenienti da Civitanova. Ad avere la peggio la Doria madre degli armatori Calderoni, affondata e completamente distrutta. In acqua sommersa anche la Franco I di Angelo Calderoni e Silvio Malaccari. Hanno resistito e seppur danneggiate non sono affondate altre cinque vongolare civitanovesi Tornado, Squalo bianco, Aurora, Contessa e Azzurra.  La nave  è stata messa in sicurezza con quattro rimorchiatori della Capitaneria di Porto.

maltempo porto ancona (2)

Vongolare affondate nel porto di Ancona

maltempo porto ancona (1)

Gli interventi di soccorso al porto di Ancona

vento forte civitanova 2

vento forte civitanova 3vento forte civitanova 4 vento forte civitanova 5vento forte civitanova 6



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X