Stroncato da un male incurabile,
se ne va l’uomo del volontariato

CORRIDONIA - Giampiero Cacchiarelli era stato per 18 anni direttore della Caritas di Macerata e aveva dato avvio al Centro di ascolto. Si è spento ieri mattina, lascia la moglie e 4 figli
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Giampiero Cacchiarelli

Giampiero Cacchiarelli

Un male terribile, se ne va Giampiero Cacchiarelli, per 18 anni, insieme alla moglie Manuela, aveva diretto la Caritas di Macerata. Oggi pomeriggio si sono svolti i funerali all’abbazia di San Claudio di Corridonia. E proprio di Corridonia era originario Cacchiarelli, dove negli ultimi anni aveva aperto una comunità familiare per accogliere i minori in difficoltà. Un’ultima prova della grande umanità di Cacchiarelli. Protagonista del volontariato maceratese insieme alla moglie Manuela Cocci Grifoni. La coppia ha diretto la Caritas diocesana dal 1984 al 2002. Nel corso di quegli anni Cacchiarelli ha aperto il Centro di ascolto e prima accoglienza, ha avviato il servizio mensa e la scuola per i migranti. Ma la sua attività di volontariato ha attraversato anche l’Adriatico nei primi anni Novanta. Quando insieme a don Alberto Forconi si recò a Lipovatc, cittadina croata fortemente colpita dalla Guerra dei Balcani e dove al termine di un avventuroso viaggio aveva portato viveri e altri generi di prima necessità. Cacchiarelli, malato da tempo, si è spento ieri mattina a 62 anni. Oltre alla moglie lascia quattro figli. “Era un uomo semplice e forte allo stesso tempo nelle decisioni e nelle proposte” lo ricorda don Forconi.

Redazione CM



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X