Missione d’onore da secondo posto
Melappioni premiato dalla Rai

CIVITANOVA - Lo scrittore è al suo secondo romanzo. Il verdetto della giuria è stato letto da Giancarlo Magalli in una puntata speciale de "I fatti vostri"
- caricamento letture
melappioni

Giovanni Melappioni con Marino Sinibaldi, componente della giuria nazionale

Ribalta nazionale per lo scrittore civitanovese Giovanni Melappioni che si aggiudica il secondo posto alla terza edizione del premio letterario Rai “La Giara” con il romanzo inedito “Missione d’onore”.

Il verdetto della giuria è stato letto da Giancarlo Magalli in una puntata speciale de “I fatti vostri” andata in onda nella serata di giovedì 17 luglio su Rai 2. Quando il presentatore ha aperto la seconda busta e letto il nome di Melappioni, si sono scatenati i commenti di complimenti e auguri sulla bacheca Facebook dell’autore e sulla pagina Scriptorama, l’agenzia di consulenze editoriali civitanovese che lo rappresenta e l’ha accompagnato in questa avventura.

Dopo la proclamazione, Pino Insegno e Debora Caprioglio hanno letto un brano dell’opera, in cui emergono alcuni dei temi del romanzo: il dovere e gli obblighi morali di vestire una divisa e la necessità di non perdere la propria umanità pur nella barbarie della guerra.

Un emozionatissimo Melappioni ha quindi ricevuto da Debora Caprioglio il trofeo della Giara d’argento. Questo riconoscimento apre le porte all’autore per nuovi successi e la pubblicazione Melappioni ha esordito nel 2011 con il romanzo “L’ultima offensiva”, di cui è in stampa la seconda edizione che conterrà anche il racconto inedito “Fino alle mura di Babilonia” ed è inoltre autore del racconto lungo in ebook  “Lo spettro di Ney”. “Missione d’onore” è il suo secondo romanzo ed è già al lavoro su un terzo, ambientato nell’Europa medievale, mentre continua ad approfondire i suoi studi sulla storia civitanovese.

(l. b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X