Olimpiadi provinciali, Sacchi:
“L’ennesimo spot elettorale
di Carancini e Canesin?”

MACERATA - Il consigliere di Forza Italia torna all'attacco criticando i 60mila euro stanziati dall'amministrazione per l'iniziativa
- caricamento letture
Il consigliere Riccardo Sacchi

Il consigliere Riccardo Sacchi

 

Mancano pochi giorni all’apertura delle Olimpiadi della provincia di Macerata (leggi l’articolo). Proprio in attesa dell’inaugurazione il consigliere Riccardo Sacchi di Forza Italia, che già in passato era stato ipercritico sullo stanziamento di 60mila euro per sostenere la manifestazione (leggi l’articolo), torna alla carica:

« A due giorni dall’inaugurazione delle “Olimpiadi della Provincia di Macerata”, tutto tace – scrive il consigliere in un comunicato – a Macerata non è affisso un solo manifesto, la città non ne sa nulla, e per di più sembra che la cerimonia inaugurale del 27 giugno non sarà nemmeno aperta al pubblico, bensì “su invito”.  Sia ben chiaro, nessuno mette in discussione l’importanza dell’attività e della competizione sportiva giovanile quale fondamento del benessere della società del futuro, né si vuole sminuire il valore dell’esperienza che verrà fatta vivere ai giovani. Ciò che desta forti perplessità è che – trattandosi pur sempre di eventi sportivi giovanili e territoriali (non si chiamavano “Giochi della Gioventù”?) ed in tempi di pesante crisi economica – si spendono con disinvoltura 60.000 Euro, mentre quotidianamente tante famiglie maceratesi in difficoltà e tante associazioni e società sportive si sentono rispondere dal Comune che vi è scarsità di risorse.
Allora alcune domande sorgono spontanee: com’è stato possibile reperire così facilmente e con disinvoltura 60.000,00 Euro? Non sarebbe necessario ricalibrare le priorità? Quando si finanziano con risorse comunali delle manifestazioni queste non dovrebbero avere la indispensabile capacità di incrementare turismo ed economia cittadina? E’ vero che larga parte di coloro che sono coinvolti nell’organizzazione sono di fuori Macerata? E’ vero che i 60.000 euro verranno spesi per mazzi di fiori, palloncini, fiaccole e fuochi d’artificio, pedane ed un palco, mentre in città non vi è un solo manifesto che informi i maceratesi dello svolgimento dell’evento in questione, la cui cerimonia inaugurale per di più è solo “su invito”?
A fronte di ciò, è doveroso sottolineare le difficoltà vissute da tante associazioni e società sportive maceratesi su temi come l’impiantistica sportiva e le risorse. Allora davvero non si riesce a comprendere quali saranno i vantaggi e quale sarà il ritorno in termini economici e di visibilità mediatica per la nostra città a fronte di una cospicua spesa.
In assenza di risposte convincenti, i tanti sospetti acquisteranno ancora più vigore e sarà legittimo concludere che ci troviamo di fronte all’ennesimo disperato spot elettorale del Sindaco e del suo ennesimo tentativo di assist all’assessore allo sport. Il tutto rigorosamente a spese dei maceratesi!».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X