Helvia Recina in festa
L’Under 18 conquista il titolo regionale

VOLLEY FEMMINILE - In finale l'affermazione decisiva contro la Pieralisi Jesi. Le ragazze allenate da Lara Morresi saranno a Salerno l'11 giugno per le finali nazionali
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Helvia Recina

Le ragazze dell’Helvia Recina festeggiano

Straordinarie. Nessun’altra parola può descrivere le ragazze dell’Under 18 del Mosca Helvia Recina 2000 che domenica scorsa a Polverigi hanno conquistato il titolo regionale di categoria, mettendo fine ad un regno lunghissimo che durava da inizio millennio della Pieralisi Jesi. Una vera e propria impresa sportiva in una cornice di pubblico e di entusiasmo, di attesa e di tensione degna di partite di ben altre categorie, contro un’avversaria molto quotata e favorita alla vigilia che non aveva lasciato nulla al caso nella settimana precedente la gara, salvo non fare i conti con il cuore e il gruppo delle ragazze di Lara Morresi. Il 3-1 finale (25-20, 25-20, 17-25, 25-20) è lo specchio di una gara ad alta intensità agonistica dove il servizio, il cuore caldo e la testa lucida hanno fatto la differenza nei momenti decisivi. Ad acuire la splendida impresa delle nostre ragazze anche la minore età media complessiva rispetto alle avversarie e la differente esperienza, con le jesine impegnate in gran parte quest’anno nel campionato di serie B2 e le ragazze di Villa Potenza protagoniste di un’ottima cavalcata in Prima Divisione. Doveva essere un classico della letteratura biblica come Davide contro Golia e ancora una volta a vincere è stato Davide, con l’astuzia, la grinta e la tecnica. Il primo set vede partire bene le jesine con un mini break iniziale subito rintuzzato dal Mosca Helvia Recina che ha trovato in Katiuscia Verdicchio, la più giovane a scendere in campo, continuità in attacco nelle prime fasi del match, con le centrali Lucrezia Piccinini e Alessandra Creti ben marcate dalle ostiche dirimpettaie. Molti errori al servizio da una parte e dall’altra e break decisivo dell’Helvia Recina a metà parziale sul turno in battuta di una magistrale Ilenia Peretti che manda in bambola la ricezione avversaria e scava il solco decisivo fino alla fine. Copione simile nel secondo set con l’Helvia Recina che fatica a trovare punti dalle centrali e con Benedetta Cingolani ben marcata dal muro avversario.

Helvia Recina 2

Le risorse mentali e tecniche di questa squadra non hanno però limiti e Peretti capisce di dover sfruttare il buon momento di Elena Martusciello e di giocare d’astuzia con tocchi e palle piazzate da stropicciarsi gli occhi. Altra accelerata sul servizio di Martusciello e l’ingresso nel finale di Silvia Mari per l’opposta figlia d’arte rinforza gli ormeggi in ricezione e chiude il tentativo di rientro jesino. Nel terzo set, nonostante il solito ottimo lavoro in copertura e difesa, a metà set è la ricezione dell’Helvia Recina che va in tilt e la Pieralisi spinge e chiude il set. Calo di tensione subito cancellato però perché il quarto set sembra un monologo di Creti e compagne, che battono con continuità, chiudono i varchi in difesa e contrattaccano efficacemente in banda con Verdicchio e Cingolani fino al 12-6 a proprio favore. L’entusiasmo si spegne subito perché ancora una volta è la ricezione a fare difetto e la Pieralisi rientra e sorpassa sul 14-15. Nel momento più difficile però l’Helvia Recina tira fuori il carattere, riprende il cambio palla con un diagonale vincente di Martusciello e manda al servizio Verdicchio che piazza una micidiale serie di battute che fanno saltare il banco nella metà campo opposta. Coach Sabbatini le prova tutte ma il margine scavato dall’Helvia Recina è troppo ampio e la rimonta si ferma sul 24-20 prima dell’ultimo pallone vincente che fa esplodere il calorosissimo pubblico bianco blu e la festa in campo. Il sogno è realtà per queste ragazze che sin da piccole hanno condiviso un cammino fatto di vittorie e di amare delusioni, con il titolo regionale sempre sfuggito di un soffio nelle altre categorie, per l’allenatrice Lara Morresi che corona un lavoro duro e proficuo con le sue ragazze, per la società tutta che mette in bacheca un trofeo dal peso specifico ineguagliabile e timbra un progetto e una filosofia basato sulla valorizzazione delle giovani del vivaio. Per le ragazze il cammino non si ferma qui perché questa vittoria apre le porte alle Finali Nazionali in programma a Salerno dall’11 giugno prossimo, dove l’Helvia Recina si presenterà forse da cerentola ma decisa a stupire ancora e dimostrare a tutta Italia come il cuore, l’amicizia e il gruppo di questa squadra sono senza confini. Questa la rosa delle campionesse regionali.

Palleggiatrici: Ilenia Peretti, Arianna Gioacchini, Sofia Ranzuglia
Opposta: Elena Martusciello
Centrali: Lucrezia Piccinini, Alessandra Creti
Schiacciatrici: Benedetta Cingolani, Silvia Mari, Katiuscia Verdicchio, Federica Tamagnini
Liberi: Valentina Verdolini, Irene Mazzuferi
Allenatrice: Lara Morresi
Dirigente accompagnatore: Sergio Verdolini



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X