Cementificio Sacci, un incontro pubblico sulle questioni aperte

CASTELRAIMONDO - L'incontro è organizzato dall'associazione Fanula e Guardia
- caricamento letture
Il cementificio Sacci

Il cementificio Sacci

Le questioni aperte sull’autorizzazione integrata ambientale del cementificio Sacci di Castelraimondo, saranno discusse domani pomeriggio (17 maggio) alle ore 16 nel teatro comunale di Castelraimondo, nel corso di un incontro organizzato dall’associazione Fanula e Guardia di Castelraimondo. Sono stati invitati a partecipare esperti in materia ambientale, i sindaci dei tre comuni di Castelraimondo, Gagliole e San Severino insieme agli assessori competenti in materia, i sindacati dei dipendenti Sacci ed una rappresentanza dei lavori. “Questo vuole essere il primo di una serie di incontri pubblici per informare i cittadini di quanto sta succedendo nel territorio – spiega il direttivo – la volontà è quella di fare il punto ed approfondire le problematiche rimaste aperte”. Sul tavolo l’avvio del monitoraggio Arpam voluto dai tre sindaci, provincia e comunità montana, insieme alle autorità sanitarie, ma non solo. Si parlerà anche della richiesta avanzata dall’associazione per poter avere accesso ai dati delle emissioni in continuo dal camino della ciminiera Sacci, ma soprattutto si approfondirà il discorso relativo ai ricorsi sull’Aia della cementeria Sacci al Tribunale amministrativo delle Marche, presentati da tre gruppi distinti, l’associazione Vas Onlus, il comune di San Severino  ed un gruppo di privati cittadini di Castelraimondo. Tutti e tre saranno discussi ad Ancona, nel corso di un’udienza pubblica, il prossimo 22 maggio a cui l’associazione invita a partecipare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X