“La Croce Verde di Civitanova
costretta a fermare le ambulanze”

Dal 1° febbraio non saranno più garantiti i trasporti dei malati per mancanza di fondi. La denuncia delle Pubbliche Assistenze per il mancato rispetto degli accordi con la Regione
- caricamento letture

croce verdeSe non ci sarà un decisivo intervento della Regione in tempi brevi anche la Croce Verde di Civitanova il 1° febbraio si vedrà costretta a fermare le ambulanze già prenotate per trasportare disabili e malati oncologici. Lo dichiarano in un documento delle Pubbliche assistenze delle Marche che denuncia il mancato rispetto degli impegni presi a suo tempo dalla Regione che “non solo ha messo la Croce verde civitanovese ad avere problemi per pagare il personale dipendente ma addirittura anche ad avere difficoltà a sostenere le spese per il carburante”. Le Pubbliche Assistenze chiedono in una nota inviata all’assessore regionale alla salute Mezzolani a gran voce il rispetto dell’accordo siglato con la Regione nel febbraio 2013: “A tutt’oggi  non sono stati rimborsati i costi effettivamente sostenuti negli anni 2010 e 2011. Inoltre già nel 2013 si doveva avviare la tanto attesa verifica e ristrutturazione dei servizi, soprattutto di quelli non prevalentemente sanitari, anche attraverso l’avvio delle Centrali di coordinamento trasporti. Di tutto quanto previsto nulla è stato fatto tant’è che al 1° febbraio 2014 l’Asur sospenderà addirittura tutti i trasporti non prevalentemente sanitari, compresi quelli da effettuare nei confronti di pazienti che non possono essere esclusi da questo servizio a causa di malattie invalidanti, a volte anche gravi”. Il documento firmato da tutte le Pubbliche Assistenze così conclude: “Chiediamo al presidente della Giunta Gian Mario Spacca di impegnarsi personalmente su un tema fondamentale per la salute dei cittadini. Se quanto richiesto non troverà accoglienza, le suddette Associazioni e la Cri dal 1° febbraio potrebbero non essere più in grado di garantire i servizi attualmente svolti”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X