Licenziamenti Banca Marche,
Vallesi chiede risarcimento milionario

I legali dell'ex vicedirettore generale hanno presentato il ricorso contro l'interruzione del rapporto di lavoro
- caricamento letture

 

Stefano Vallesi

Stefano Vallesi

 

di Marco Ricci

L’ex vice direttore generale di Banca Marche, Stefano Vallesi, ha presentato ricorso al tribunale del lavoro di Ancona contro il licenziamento, avvenuto il 4 febbraio scorso (leggi l’articolo), da parte dell’istituto marchigiano. Per il legali di Vallesi infatti il licenziamento sarebbe ingiustificato e Vallesi chiede adesso anche un risarcimento di diversi milioni di euro. “Abbiamo depositato il ricorso questa mattina contro il licenziamento – dice l’avvocato Nicola Perfetti, uno dei legali dell’ex vice direttore di Banca Marche – Riteniamo ingiusto, arbitrario e ingiustificato il licenziamento. E per far valere le ragioni del nostro cliente abbiamo costituito un pool di legali, di cui fanno parte gli avvocati Ubaldo Perfetti, Francesco Rizzo, Emanuele Lamanna e la dottoressa Michela Cinti, patrocinatrice legale. Contestiamo che possa esserci la giusta causa nel licenziamento”.

Il legale ricostruisce così il licenziamento: “Sono iniziati alcuni richiami, contestazioni di inadempimenti che sono sfociate nel licenziamento. Ma secondo noi Vallesi ha sempre svolto la sua attività secondo le best practice della banca. Lo hanno licenziato contestandogli nulla di specifico, il che è singolare nell’ambito di un licenziamento per giusta causa”. Vallesi chiede anche un risarcimento di diversi milioni di euro. “Per le retribuzioni che non ha percepito per via del licenziamento, fino all’età pensionabile, il 2019, per il danno dei mancati contributi previdenziali, per danni all’immagine, alla sua professionalità e anche allo stress che ha vissuto per via del licenziamento” dice Perfetti.

«Banca delle Marche  – si leggeva in una nota del febbraio scorso  – comunica che, nel quadro del rinnovamento manageriale del Gruppo avviato nel settembre 2012, quando Luciano Goffi ha avvicendato Massimo Bianconi nella carica di Direttore generale,  il Consiglio di Amministrazione, nella seduta di oggi a seguito delle determinazioni già precedentemente assunte, ha preso atto della cessazione, in data 4 febbraio, del rapporto di lavoro intrattenuto con il vicedirettore generale Stefano Vallesi, dal 29 ottobre scorso direttore generale della controllata Carilo S.p.A.” Da qui l’intenzione dell’ex vice-direttore generale di adire le vie legali.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X